Tutti gli occhi sono puntati su Juventus – Napoli, ma anche negli altri campionati europei si giocano sfide importanti.

BUNDESLIGA

Turno interlocutorio in Bundesliga, senza partite di cartello, ma con tante trappole.

Il Bayern Monaco in

attesa della Juventus può prendere con calma la trasferta vicina ad Augsburg, facendo magari riposare

qualcuno e facendo prendere un po’ di minuti nelle gambe a qualche reduce da infortunio; l’Augsburg ha

perso un delicato scontro diretto per la salvezza e potrebbe essere una tentazione per i golosi della quota.

Il

Dortmund dal canto suo può dare la mazzata finale all’Hannover blindando il suo secondo posto, mentre lo

Schalke 04 rilanciato da due vittorie di fila può tentare l’assalto al terzo posto sul difficile campo del Mainz,

che a sua volta cova ambizioni europee: di fatto è questa la partita più bella della giornata.

Tesissimo match

in coda tra Brema ed Hoffenheim, in cui i punti in palio valgono doppio.

LIGUE 1

Ormai in Francia si giocano due campionati, quello del PSG contro se stesso in caccia dell’ennesimo record,

e quello degli altri, con il Monaco capolista che ha allungato a 6 le sue lunghezze di vantaggio dopo il

vittorioso derby contro il Nizza.
Proprio il Nizza è atteso ad un altro impegno complicato contro il Marsiglia,

la cui sconfitta contro i marziani di Parigi è stata più che onorevole.

Sarà però lo stesso Monaco

protagonista del match più atteso, in trasferta contro il St.Etienne: se i monegaschi dovessero spuntarla

difficilmente perderanno il secondo posto, ma se i bianco verdi padroni di casa dovessero vincere, allora

tutto tornerebbe in gioco in chiave Champions.

Con la sorprendente matricola Angers in frenata dopo una

striscia di quattro sconfitte in cinque partite, c’è qualche possibilità di recupero per il Lione, rivistosi più

tonico di recente.

Punti pesantissimi per la salvezza tra Montpellier e Tolosa.

LA LIGA

Nei piani alti è ormai quasi tutto scritto, con il “quasi” che si può anche eliminare.

Il Barcellona è

virtualmente campione e si dovrà stabilire chi tra Atletico Madrid e Real Madrid arriverà secondo; anche

l’ultimo posto Champions è nelle mani del Villareal, che può gestire 8 punti di margine sul Siviglia e che

deve proprio crollare per perderlo.

Così come la scorsa settimana, il triplo delle prime tre sarà pagato alla

pari, ma questa volta gli impegni saranno un po’ più difficili, e se il Barcellona in casa contro il Celta è quello

messo meglio, il Real in casa contro il Bilbao e l’Atletico Marid fuori contro il Getafe non dovranno

sottovalutare i rispettivi avversari.

Vallecano- Gijon è invece il match caldo della zona bassa tra due squadre

in buona forma: chi vince farebbe un bel balzo in avanti.

EREDIVISIE

Continua l’entusiasmante testa a testa tra Ajax e PSV, perfettamente consapevoli che in ogni giornata può

accadere qualcosa.

Il PSV sta forse un po’ meglio, e dopo aver vinto ad Utrecht, è atteso ad un’altra

trasferta contro Nijmegen, appena fermato in casa dalla ultima in classifica ma in inferiorità numerica.
Più

facile sulla carta l’impegno dell’Ajax, che ospita un Groningen che tuttavia non perde da quattro partite.

Il

Feyenoord in caduta libera farà visita ad un’altra squadra in momento no come lo Zwolle, mentre si

troveranno di fronte due che al momento stanno andando a mille, l’Heracles clamorosamente terzo, e

l’Alkmaar reduce da una striscia di sei vittorie di fila.

PREMIER LEAGUE

Ormai tutto il mondo tifa Leicester e la partita in Europa più attesa, oltre a Juventus-Napoli, sarà proprio

Arsenal-Leicester.
Se gli uomini di Ranieri dovessero vincere allora davvero potrebbe scapparci l’impresa

impossibile.
I bookmakers però restano con i piedi di piombo e l’Arsenal avrà una quota tra i 35 e l’1,7, il

che lascia le porte spalancate a quelli che dicono Leicester, che certamente sarebbero premiati per il loro

rischio.

Ma non finisce qui, perché il calendario si è divertito a mettere di fronte anche le altre due

pretendenti al titolo, Manchester City e Tottenham, per un’altra partita in cui potrà succedere di tutto,

anche se il momento di forma attuale spingerebbe per gli ospiti. Sarebbe un colpo tremendo per il City

perdere due partite di fila in casa contro due dirette concorrenti, mentre la vittoria sarebbe un colpo

tremendo, ma nell’altro senso, per gli Spurs, che ci credono come non mai.

Impensabile che a metà

febbraio ci si potesse attendere la possibilità di vedere Tottenham e Leicester staccarsi in lotta per il titolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *