Campionato apertissimo in Serie A, gia’ chiuso in Francia, ancora emozionante in Inghilterra e Olanda.

LIGUE 1

Il PSG è già campione d Francia e per suggellare un titolo mai in discussione, vorrà battere il Monaco,

distante addirittura 25 punti.
Una partita però che interessa molto più i monegaschi, che si sono fatti

rosicchiare punti preziosi da Nizza e Lione e che, in caso di sconfitta, potrebbero farsi avvicinare

ulteriormente.

Sarà un turno molto importante da questo punto di vista, perché il Nizza è messo bene

dovendo affrontare l’Ajaccio in casa, mentre il Rennes andrà a Marsiglia e Lione e Nantes si scontreranno

tra loro in una specie di match dentro-fuori.

Altrettanto caldo, ma per la zona retrocessione, l’incontro tra

Reims-Guingamp, e per chi vince sarà un bel botto, magari sperando di risucchiare il Montpellier che farà

visita al St Etienne.

BUNDESLIGA

Il Bayern è ritornato padrone dopo il 5-0 al Brema, ma il Dortmund ci spera ancora nonostante i 5 punti di

svantaggio.
Il soffertissimo passaggio ai quarti di Champions da parte dei bavaresi può aver tolto loro tante

energie psico fisiche e il Colonia, avversario di giornata, è una squadra che giocherà rilassata ed è appena

uscita da una piccola crisi; insomma, qualche pericolo c’è.

Il Dortmund invece andrà sempre in Baviera, ma

contro il pericolante Augsburg, che dal canto suo non farà sconti.

Molto più eccitante la lotta per i posti

Champions, con l’Herta che dopo aver vinto l’importantissimo scontro diretto con lo Schalke, ha l’occasione

di mantenere salda la sua posizione affrontando in casa l’Ingolstadt.

Il big math della giornata è proprio in

chiave europea, tra Schalke e Monchengladbach, che si guarderanno le spalle da Mainz e Leverkusen,

entrambi in trasferta e contro avversari ostici.

LIGA

La Liga era di fatto il campionato più deciso nelle previsioni, e non solo per la vittoria del Barcellona; invece

nelle ultime due giornate il Villareal ha perso due volte, l’ultima proprio contro il Siviglia, che adesso è

distante solo 4 punti.
Le due saranno protagoniste delle partite più attese, il Villareal in casa contro il

Barcellona e il Siviglia andrà al Bernabeu, e se dovessero perdere entrambe, potrebbe farsi incredibilmente

sotto il Bilbao, reduce da quattro vittorie di fila e impegnato in trasferta contro un Espanyol ormai fuori dal

periodo buio.

Insomma, può essere rimesso tutto in gioco, mentre l’Atletico Madrid per mantenere il

secondo posto andrà a Gijon per riprendersi dalle paure di Champions.

Molto pepe anche in coda, con la

delicatissima sfida tra Granada e Vallecano, entrambi a quota 27.
Non troppo sotto c’è il Levante, che dopo

aver vinto il derby contro il Valencia comincia a crederci.

EREDIVISIE

L’ultimo turno è stato incredibile con l’Ajax che non ha approfittato del pareggio del Psv con la testa agli

ottavi di Champions contro l’Herenveen, facendosi raggiungere per ben due volte dal Nijmegen e

rimanendo quindi ancora secondo ad un punto dai rivali.

Ora però ci si giocherà tutto, perché c’è il grande

match, Psv-Ajax, dove virtualmente ci si deciderà il titolo.
Il Psv è forse più forte, ma arriva dalla sconfitta ai

rigori contro l’Atletico Madrid dove ha speso molto, mentre l’Ajax ha potuto preparare con calma

l’appuntamento; il pareggio può essere un risultato non sgradito ad entrambe, ma è certo che ci

proveranno.

Il Feyenoord invece ha confermato di essere uscito definitivamente dalla sua tremenda crisi e

continua la sua personale battaglia per il terzo posto con l’Alkmaar, che a sua volta non molla la presa.

Cenni di vita nella parte bassa da parte di Excelsior e Graafschap, importantissimi per i rispettivi piccoli

obiettivi.

PREMIER LEAGUE

Per coronare l’incredibile grande sogno il Leicester deve resistere otto partite e gestire 5 punti sul

Tottenham, visto che l’Arsenal continua a balbettare; impresa che senza dubbio può riuscire.
Il calendario

sembra dare una mano all’inseguitore perché l’avversario degli Spurs sarà il Bournemouth, ma occhio,

perché la matricola sta facendo una stagione ottima, soprattutto fuori casa.

Il Leicester invece andrà a

Londra contro il Crystal Palace, ringalluzzito dal passaggio di turno in FA Cup.

Altrettanto interessante la

situazione per le posizioni seguenti, perché l’Arsenal è atteso dall’Everton, il clamoroso West Ham sarà di

scena ospite del Chelsea e poi ci sarà il grande match, il derby di Manchester.
Certo, questa poteva essere

una partita decisiva per il titolo, invece lo sarà solo per un posto Champions, ma resta uno scontro super

affascinante con il City che sarà comunque favorito.

I risultati di queste partite potrebbero accorciare la

classifica, e allora il match tra le due dietro a pari punti, Southampton-Liverpool, può essere un bel

trampolino di ritorno per chi dovesse spuntarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *