Alzi la mano chi pensa che quest’anno la Premier League non sia di gran
lunga il campionato più bello del mondo.

Si prospetta infatti una stagione a dir poco incandescente, dove all’innato fascino che solamente
l’Inghilterra può regalare, si unisce un ulteriore gruppo di campioni in
campo e….in panchina.

La vera sfida si giocherà soprattutto proprio
tra gli allenatori, con Mourinho e il suo Man United stellare, con
Guardiola e un City da paura, con Conte e il Chelsea rampante, con Klopp
e il Liverpool che vuol tornare a sognare, e con Ranieri e la favola
Leicester che è riuscito a tenere quasi tutti i suoi campioni; e nessuno
poi si dimentica degli acerrimi rivali Arsenal e Tottenham, e magari in
annate clamorose di West Ham ed Everton.

I bookmakers sono convinti che
il titolo alla resa dei conti si giocherà a Manchester, con lo United
che dopo l’acquisto di Pogba si guadagna una leggera preferenza a 3,5
contro il 4 del City; segue il Chelsea a 6, a sua volta seguito
dall’Arsenal a 7 e dal Liverpool a 9.
Il bis del Leicester vale invece
33.

Ma oltre ai top team, ci si aspettano delle buone stagione anche dai
già ricordati Everton e West Ham, con il primo che ha chiamato un Koeman
che si sta rivelando un ottimo allenatore, e con il secondo che sta
costruendo una squadra migliore di quella che ha sorpreso l’anno scorso.

Anche il Southampton alle prese con l’ennesima rifondazione e lo Stoke
che ha un bel potenziale sono squadre che non si dovranno sottovalutare,
mentre nel gruppo di quelle che devono pensare più a salvarsi, il Palace
e lo Swansea sembrano avere qualcosa in più delle rivali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *