Con ancora vivo il ricordo della magica notte di Wembley, noi tutti italiani ci prepariamo ad un altro sogno ossia festeggiare un altro prestigioso trofeo: è la sera, infatti, della semifinale di Nations League tra Italia e Spagna, la cui vincente giocherà poi la finale contro Belgio o Francia.

Che Italia e Spagna si affrontino in semifinale sta diventando ormai un’abitudine, visto che le due formazioni si sono giocate l’accesso alla finale degli Europei già a Wembley lo scorso luglio, con gli Azzurri che la spuntarono solo ai calci di rigore dopo che i primi 120′ di gioco s’erano chiusi sul risultato di 1-1.

Probabilmente, fu la partita in cui l’Italia soffrì di più l’avversario, tant’è che gli spagnoli ci surclassarono sul possesso palla e crearono più gioco, sebbene furono proprio loro ad inseguire il pareggio dopo il lampo di Chiesa al 60′, con Morata che trafisse Donnarumma a dieci minuti dal triplice fischio.

Da lì in poi, è storia: l’Italia conquistò il tetto d’Europa in casa dell’Inghilterra, vincendo ancora ai rigori.
Le squadre sono poi tornate in campo nel mese di settembre, disputando ognuna tre gare di qualificazione ai prossimi Mondiali in Qatar.
I risultati, come spesso accade ad inizio stagione, non sono stati entusiasmanti: gli Azzurri non sono andati oltre il pareggio contro la Bulgaria in casa (1-1) e la Svizzera in trasferta (0-0, ma con tante palle gol create), per poi infliggere un pokerissimo alla Lituania.
Riguardo la Spagna, ha fatto rumore la sconfitta in Svezia per 2-1, compensata dai sei punti conquistati contro Georgia e Kosovo.

Entrambe le squadre sono in testa ai rispettivi gironi ma la Spagna è messa leggermente peggio poiché ha dietro di sé la Svezia, distante quattro punti ma con due partite in meno.

Insomma, un settembre che non dà indicazioni esaustive sullo stato di forma delle rispettive formazioni, sia perché le partite – come detto – si sono disputate ad inizio stagione, sia anche perché le squadre, quando hanno vinto, l’hanno fatto contro avversari non poi così probanti.

Per la partita di stasera, a nostro avviso v’è da attendersi un andamento sulla falsariga di quanto già visto questa estate, ossia con due squadre innanzitutto attente a non prenderle.
L’Italia ha dalla sua il fatto di giocare in casa e per di più a San Siro, stadio nel quale non ha mai perso.

Riguardo le formazioni, Mancini inserisce il capitano della Roma, Lorenzo Pellegrini, al gruppo Europeo, oltre a Calabria, Dimarco e Kean (quest’ultimo già vistosi positivamente in settembre) che vanno a rimpiazzare gli infortunati Toloi, Zaniolo e Immobile.
Luis Enrique, invece, avrà a che fare con molte più defezioni: Jordi Alba, Carvajal, Gayà, Albiol, Soler, Dani Olmo, Abel Ruiz e Gerard Moreno non sono stati convocati.

I bookmakers vedono il gruppo di Mancini favorito e così non potrebbe che essere visto che stiamo parlando dei Campioni d’Europa. Tuttavia, per quanto sin qui detto, non ci meraviglieremmo che anche stavolta la gara si protraesse oltre il novantesimo.
La nostra scelta si orienta proprio sul pareggio, con un’eventuale copertura sul segno 1, considerato il fattore campo.

Un marcatore? Puntiamo su Federico Chiesa, apparso già in gran forma in questo inizio di stagione con la Juventus.

Pronostico: X (con copertura del segno 1)
Quota: 3,20
Probabile risultato: 1-1 / 0-0
Possibile marcatore: Federico Chiesa

ATTENZIONE:
Questo sito confronta le quote dei bookmakers in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e, pertanto, aiuta l’utente ad effettuare una scelta consapevole tra le varie offerte.
Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità. E’ altresì possibile che, per le normali regole di mercato, le quote indicate nei pronostici siano suscettibili di modifica e, pertanto, non se ne assicura l’esatta corrispondenza nel momento in cui l’utente va a verificarle.
Infine, ti ricordiamo che questo sito fornisce periodicamente pronostici, suggerimenti ed anteprime su alcune delle principali competizioni sportive e che, nonostante gli sforzi nel produrre informazioni il più precise possibile, questa attività comunque non garantisce il conseguimento di alcuna vincita.