Feed RSS

SERIE A: TRENTAQUATTRESIMA GIORNATA


Trentaquattresima giornata di Serie A. La Juventus va a Genova dove probabilmetne potrà festeggiare il quarto titolo consecutivo. In coda partita tra il Parma già retrocesso e il Cagliari che si gioca le ultime possibilità per rimanere in A.

SAMPDORIA-JUVENTUS sabato 18 

Dopo il 3-2 sulla Fiorentina alla Juventus basta un punto per aggiudicarsi matematicamente lo scudetto. 

In seguito alle decisioni del giudice sportivo Tosel, alla tifoseria bianconera è stata vietata questa trasferta al Ferraris e nelle prossime 2 gare interne la curva sud verrà chiusa (sempre che il ricorso, presentato ieri, non venga accolto). 
Martedì la squadra affronterà il Real Madrid allo Juventus Stadium nelle semifinali di Champions League e Allegri risparmierà parecchi titolari in vista del prestigioso impegno europeo. 

La Sampdoria ha pareggiato in casa 1-1 contro il Verona, dopo aver trovato il vantaggio in inferiorità numerica durante il secondo parziale, ed è in piena lotta per un posto in Europa (5^ a +1 dal Genoa, +2 dalla Fiorentina e + 3 da Torino e Inter). 
I blucerchiati non vincono da 5 turni e in casa sono ancora incredibilmente imbattuti (7 vittorie e 9 pareggi). 

Rispetto all'ultimo turno non sono a disposizione gli squalificati Acquah (S) ed Evra (J). 
Nella Juve dovrebbe tornare tra i convocati Romulo. 

Il pareggio,registrato dalla Samp in 15 occasioni e con la Juve distratta dal Real Madrid, ci pare l'esito più probabile. 

Probabili formazioni 

Sampdoria: (4-3-3) Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah; Obiang, Palombo, Soriano; Muriel, Bergessio, Eto'o 
Juventus: (4-3-1-2) Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Ogbonna, Padoin; Vidal, Marchisio, Sturaro; Pereyra; Morata, Morata (Llorente) 

SASSUOLO-PALERMO sabato 20.45 

Il Sassuolo ha perso contro la Roma l'ottava gara nelle ultime 11 occasioni. 
Da quando ha raggiunto il minimo obbiettivo stagionale la squadra emiliana è calata come risultati, risentendo anche di pesanti e numerose assenze. 

Il Palermo ha pareggiato 2-2 col Torino terminando, come spesso è capitato, il primo tempo in vantaggio. 
I rosanero paiono quasi imbattibili al Barbera mentre in trasferta hanno totalizzato appena 2 vittorie (Milan e Udinese) perdendone 8 su 16. 

Di Francesco recupera l'attaccante esterno Berardi e perde Cannavaro (sempre out Manganelli, i terzini destri Vrsaliko e Gazzola e i centrali Antei e Terranova). 
Iachini ha gli stessi dell'ultimo turno. 

Entrambe le squadre ricoprono una posizione di classifica tranquilla e giocano un calcio propositivo; il segno gol pare probabile. 

Probabili formazioni 

Sassuolo: (4-3-3) Consigli; Biondini, Acerbi, Peluso, Longhi; Taider, Brighi, Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone 
Palermo: (3-5-2) Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; Vazquez, Dybala 

ROMA-GENOA domenica 12.45

La Roma ha potuto festeggiare 2 volte con la netta vittoria a Sassuolo per 3-0 e la sconfitta del Napoli nel posticipo di giovedì a Empoli. 
La squadra è terza a + 5 dai partenopei e a - 1 dalla Lazio. 

Il Genoa ha registrato la sesta vittoria esterna battendo il Milan per 3-1 e, grazie a 12 punti nelle ultime 5 gare, è salita in sesta posizione, a + 1 dalla Fiorentina e + 2 da Torino e Inter. 

Nella Roma è in dubbio il rientro del terzino sinistro Holebas, nel Genoa è squalificato il difensore Burdisso. 

Il segno gol, registrato in 3 delle ultime 4 occasioni da entrambe le squadre, ci pare probabile. 

Probabili formazioni

Roma: (4-3-3) De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Ibarbo, Totti, Gervinho 
Genoa: (4-2-3-1) Perin; Roncaglia, De Maio, Izzo, Marchese; Rincon, Tiago Costa; Iago, Bertolacci, Kucka; Niang

INTER-CHIEVO domenica 15

L'Inter ha vinto per 2-1 nell'anticipo di martedì al Friuli ed è a - 2 dal sesto posto. 
I nerazzurri hanno dominato gran parte dell'incontro in parità numerica e hanno paradossalmente subito negli ultimi 15-20 minuti con gli avversari in 9. 
Nelle ultime 5 gare gli uomini di Mancini hanno totalizzato 13 punti, tornando in corsa per un posto in europa. 

Il Chievo ha sancito definitivamente la retrocessione del Cagliari sconfiggendolo per 1-0. 
La squadra di Maran è imbattuta da 4 turni e ha subito più di una rete in una sola occasione delle ultime 9 (unica sconfitta a Sassuolo), andando sempre in rete nelle recenti 7 gare. 

Nell'Inter tornano dalla squalifica Ranocchia e Juan Jesus; Maran ha gli stessi della scorsa giornata. 

Con Mancini l'inter in campionato ha mantenuto la propria porta inviolata in sole 5 occasioni su 22; col Chievo in campo difficilmente si vede spettacolo ma una rete potrebbe trovarla. 
Optiamo per l'1 + under 3.5 o + gol. 

Probabili formazioni

Inter: (4-3-1-2) Handanovic; Santon, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic; Hernanes; Icardi, Palacio 
Chievo: (4-4-2) Bizzarri; Schelotto, Dainelli, Cesar, Frey; Birsa, Izco, Radovanovic, Hetemaj; Paloschi, Meggiorini

ATALANTA-LAZIO 

L'Atalanta ha pareggiato 2-2 a Cesena mantenendo la diretta inseguitrice a 8 punti di distanza. 
Con questo risultato Reja, subentrato a Colantuono alla 26^ giornata, ha di fatto raggiunto il traguardo prefissato. 
La Lazio è tornata alla vittoria dopo la sconfitta allo Juventus Stadium e il pareggio col Chievo. 
La pratica Parma è stata chiusa con 3 reti tra il 10' e il 16' e la Champions è ora vicinissima, col Napoli a - 6. 

Non sono della gara gli squalificati Benalouane (A) e il bomber Klose; nella Lazio sono sempre fuori anche De Vrij e Biglia mentre Parolo è rientrato al meglio segnando la nona rete stagionale, ottava in campionato. 

Pioli deve fare a meno di più titolari importanti ma, nonostante ciò, i biancocelesti rimangono i favoriti. 
La Lazio, prima della sconfitta contro la Juve, ha vinto 8 gare consecutive e rimane superiore tecnicamente rispetto agli avversari. 
In alternativa si può optare per il segno gol, registrato nelle ultime 4 occasioni dai bergamaschi e invitante per via della continua assenza negli ospiti del difensore centrale De Vrij. 

Probabili formazioni

Atalanta: (4-2-3-1) Sportiello; Bellini, Stendardo, Biava, Dramé; Cigarini, Carmona; Zappacosta, A. Gomez, Moralez; Pinilla 
Lazio: (4-3-3) Marchetti; Basta, Ciani, Mauricio, Radu; Parolo, Cataldi, Lulic; Candreva, Mauri, F. Anderson 

VERONA-UDINESE 

Il Verona ha pareggiato 1-1 contro la Samp con l'ennesima rete dell'eterno Luca Toni, a - 2 dall'attuale capocannoniere Carlitos Tevez. 
La squadra di Mandorlini è in buon periodo e ha totalizzato 7 punti nelle ultime 3 giornate. 

L'Udinese ha avuto una grande reazione in inferiorità numerica contro l'inter dopo buona parte di gara dove ha creato poco o nulla, confermando evidenti limiti in fase di costruzione. 

I problemi di Stramaccioni aumentano in difesa dove ai lungodegenti Heurtaux e Wague si aggiunge la squalifica di Domizzi, oltre a quella del centrocampista Badu. 
Nel Verona tornano dalla squalifica il difensore Moras e Obbadi; le condizioni di Halfredsson, Ionita, Jankovic e J. Gomez sono da valutare. 

Le squadre ricoprono una posizione di classifica tranquilla ed è probabile che entrambe trovino la rete: l'Udinese ha sempre registrato il segno gol nelle ultime 6 occasioni e il Verona ha la quarta peggior difesa del campionato con 57 gol subiti. 

Probabili formazioni 

Verona: (3-5-2) Benussi; Marques, Marquez, Moras; Sala, Obbadi, Tachtsidis, Greco, Pisano; N.Lopez, Toni 
Udinese: (4-3-1-2) Karnezis; Widmer, Danilo, Bubnjic, Piris; Allan, Pinzi, Guilherme; Kone; Thereau, Di Natale 

FIORENTINA-CESENA 

La Fiorentina è scesa in settima posizione (- 2 dalla quinta) in seguito alla quarta sconfitta consecutiva. 
Gli uomini di Montella hanno perso 3-2 allo Juventus Stadium, fallendo un rigore sul 2-1, riscattando però la brutta prestazione fornita contro il Cagliari. 
Giovedì saranno impegnati nell'andata delle semifinali di Europa League a Siviglia. 
Il Cesena non è andato oltre il pareggio contro l'Atalanta e, a questo punto, le chance di salvarsi sono nulle. 

Nella Fiorentina è squalificato il difensore centrale Gonzalo Rodriguez. 
Nel Cesena rientra Ze Eduardo e le condizioni di Lucchini sono da valutare. 

Gli ospiti potrebbero essere demoralizzati dopo il pareggio subito in rimonta all'80' nella fondamentale sfida contro l'Atalanta e un punto non servirebbe a nulla. 
La vittoria interna è altamente probabile. 

Probabili formazioni 

Fiorentina: (4-3-3) Neto; Tomovic, Savic, Basanta, Pasqual; Badelj, Pizarro, Borja Valero; Diamanti, Gilardino, Ilicic 
Cesena: (4-3-1-2) Agliardi; Perico, Capelli, Krajnc, Renzetti; Cascione, Carbonero, Giorgi; Brienza; Succi, Defrel 

NAPOLI-MILAN domenica 20.45 

Dopo 3 vittorie il Napoli ha perso a Empoli chiudendo sorprendentemente il primo parziale sotto di 3 reti. Nel secondo tempo gli azzurri hanno accorciato le distanze e sono andati vicini a riaprire davvero la gara con Maggio, prima di subire il 4-1. 
La squadra è quarta a - 5 dalla Roma e giovedì affronterà al San Paolo il Dnipro. 

Il Milan ha perso la seconda gara consecutiva contro il Genoa per 1-3 che, stando alle indiscrezioni, sembrava avere determinato l'esonero di Inzaghi, poi rientrato. 
I rossoneri dovranno fare a meno del proprio uomo più pericoloso, ovvero Menez, per 4 turni (rientrerà solo per l'ultima contro l'Atalanta), in seguito alle bestemmie e agli insulti rivolti agli ufficiali di gara. 

In questa sfida Inzaghi deve fare a meno anche degli squalificati Mexes e Abate; i rientri di Antonelli e Suso sono da valutare. 
Nel Napoli è in dubbio De Guzman, assente nelle precedenti giornate. 

Il Milan ha vinto appena una delle ultime 12 trasferte e, con le voci sulla cessione di parte della proprietà, lo scontato cambio di allenatore a fine stagione (se non prima), la mancanza di obbiettivi attuali e l'assenza di Menez, pare improbabile che otterrà un risultato positivo in questa gara. 
Il Napoli al San Paolo ha perso solo contro Chievo (2^ giornata) e Juventus (18^) e deve vincere per poter ancora sperare nel terzo posto. 

Probabili formazioni 

Napoli: (4-2-3-1) Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Inler, Gargano; Gabbiadini, Hamsik, Insigne; Higuain 
Milan: (4-3-3) D. Lopez; Bonera, Rami, Bocchetti, De Sciglio; Poli, De Jong, van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura 

CAGLIARI-PARMA lunedì 20.45 

Il Cagliari, dopo l'inaspettata vittoria a Firenze, ha perso ogni possibilità di salvarsi in seguito alla sconfitta al Bentegodi per 1-0. 
I rossoblu hanno terminato la gara in 9 e sono - 8 dall'Atalanta, a pari punti del Cesena. 
Il Parma, in un buon periodo complessivo con 11 punti conquistati nelle precedenti 6 giornate, è stata sconfitto nettamente dalla Lazio per 4-0. 

Non sono della gara gli squalificati Cossu, Murru (Cagliari), Mirante e Belfodil (Parma). 
La partita risulta difficile da prevedere; i rossoblu devono vincere per poter ancora sognare mentre il Parma disputerà il match a testa alta senza avere nulla da chiedere alla classifica. 
Prendiamo in considerazione l'1, offerto però a una quota non invitante, e, con le due peggiori difese del campionato a confronto, il segno gol. 

Probabili formazioni 

Cagliari: (4-3-1-2) Brkic; Pisano, Diakité, Ceppitelli, Avelar; Dessena, Ekdal, Joao Pedro; Mpoku; Farias, Cop 
Parma: (3-5-2) Iacobucci; Mendes, Costa, Feddal; Varela, Lila, Mauri, Nocerino, Gobbi; Coda, Ghezzal


Pubblicato il 02/05/2015

Tags:  seriea 










Contatti
Contatti