Feed RSS

Terza giornata di Serie A: aria di Derby


Terza gionata di Serie A caratterizzata dal derby della Madonnina, ma alla luce dei risultati delle prime due, fodamentale anche per Juventus e Lazio.

Il weekend apre con 2 anticipi in programma alle ore 18 di sabato: il Frosinone cerca i primi punti nella massima serie contro la Roma, la Fiorentina cerca riscatto in casa contro il Genoa, dopo la sconfitta subita in rimonta a Torino.

Stellone potrebbe cambiare modulo e giocare a specchio dei giallorossi: 4-3-3 con Ciofani punta e Soddimo-Paganini ai suoi lati; in mediana Chisbah con 2 tra Sammarco, Gucher e Gori; sulla sinistra solito ballottaggio tra Criviello e Pavlovic, con l'italiano favorito.
Con Pjanic infortunato, Garcia pensa di lanciare uno tra Ucan e Vaniqueur.
La vera  novità è il ritorno tra i candidati per una maglia da titolare di Totti, probabile trequartista dietro a Dzeko e Salah.
De Rossi verrà confermato in difesa al fianco di Manolas, anche se il recuperato Rudiger sta impressionando positivamente.

Paulo Sousa sembra voler rilanciare Babacar come terminale offensivo, in questo caso Kalinic si accomoderebbe in panchina.
In difesa Astori è in vantaggio su Roncaglia. Per il resto tutto confermato, con la mediana spagnola Suarez-Valero e sulla trequarti la fantasia di Ilicic e Bernardeschi.

Nel Genoa Gakpè è out, come Perin, Tambè, Munoz e Pavoletti.
Non al meglio Ansaldi e Dzemaili. Gasperini lancia nel tridente offensivo il serbo Lazovic.
Confermati Pandev e il giovanissimo Nitcham, solo panchina per Perotti.

Alle 20.45 la Juventus, ancora incredibilmente ferma a quota 0 punti, ospita il Chievo, a punteggio pieno e attualmente tra le squadre più in forma del campionato.
Allegri recupera Marchisio e Morata (quest'ultimo colpito in settimana da un attacco influenzale).
Hernanes e Alex Sandro sono pronti per la prima in bianconero (Evra è squalificato).
Il tecnico dovrebbe optare per il 4-3-1-2 con Bonucci e Chiellini al centro della difesa, Sturaro favorito su Pereyra per il ruolo di interno destro e in avanti Dybala in vantaggio su Mandzukic per un posto al fianco dello spagnolo.
Maran, con i soli Radovanovic e Izco indisponibili, conferma gli 11 che hanno battuto la Lazio, con la sola eccezione di Gamberini per Dainelli in difesa.





Nell'anticipo domenicale si sfidano Verona e Torino. Hallfredsson non ce la fa, Viviani in cabina di regia con Sala e Greco ai lati.
In difesa Helander contende una maglia a Marquez, mentre sulla corsia di destra Romulo si candida al posto di Pisano, che resta comunque favorito.
In attacco fiducia al 4-3-3, a meno di ripensamenti dell'ultima ora.
Jankovic in, dunque, e Pazzini out.
Nel Torino Maxi Lopez ha recuperato ma Ventura dovrebbe preferirgli Belotti. Gazzi è tra gli indisponibili. Da valutare le condizioni di Bovo, qualora non ce la facesse dentro Jansson.

Alle 15 tanta attesa per il ritorno di Sarri a Empoli.
Giampaolo conferma gli 11 sconfitti immeritatamente a San Siro, l'unico ballottaggio riguarda Zambelli e Laurini per la corsia di destra.
Sarri è indeciso sulla scelta dei terzini: più Maggio e Ghoulam che Hysaj.
In avanti sicuro del posto Higuain, mentre Gabbiadini, Callejon e Mertens si contendono una maglia.

La Lazio vuole ritrovare un pò di serenità e per farlo l'imperativo è non commettere passi falsi contro l'Udinese.
La lista di indisponibili biancocelesti è composta da giocatori difficilmente sostituibili: De Vrij, Biglia, Klose e Djordevic.
In difesa la coppia insolita Gentiletti e Mauricio; a centrocampo chance per Milinkovic (favorito su Cataldi); in avanti Matri supportato da F. Anderson e Candreva. Nell'Udinese sono out Widmer e Guilherme.
Non al meglio Thereau, la coppia d'attacco è composta da Di Natale e D. Zapata.

Il Palermo spera si allungare il filotto di vittorie consecutive battendo il Carpi, attualmente a quota 0 punti.
Iachini deve fare a meno di Rigoni, al suo posto uno tra Quaison e Hilejmark.
In difesa Vitiello dal 1', Struna è squalificato. In attacco debutta Gilardino, supportato da Vazquez.

Nel Carpi non sono al meglio Spolli, Marrone e Iniguez.
Ballottaggio in difesa tra Romagnoli e Zaccardo. In attacco Matos e uno tra Lasagna (favorito) e Wilczek.

Come Palermo, Chievo e Inter, il Sassuolo sogna di restare in testa alla classifica a punteggio pieno.
Senza Berardi, Di Francesco potrebbe preferire Floro Flores (a segno in entrambe le gare) a Politano sulla destra.
Nell'Atalanta Reja ha l'imbarazzo della scelta nel reparto centrale di difesa, con 2 maglie a disposizione tra Stendardo, Paletta, Cherubin e Toloi.
Carmona è tornato dalla squalifica, Denis è recuperato e andrà in panchina.

Le due novità nell'undici doriano per la gara interna col Bologna sono i recuperi di Correa (agirà da trequartista) e Moisander (al fianco di Silvestre in difesa).
Zukanovic è indisponibile, confermato Regini sulla sinistra.
Delio Rossi sta valutando se schierare la formazione a trazione anteriore, con Mounier, Brienza e Giaccherini a supporto di Destro.
In mezzo al campo favoriti Donsah e Taider. In difesa Gastaldello è pronto, ma dovrà accomodarsi in panchina.





Il derby della Madonnina, in programma domenica sera alle 20.45, chiude la terza giornata di campionato.
Entrambe le squadre non hanno brillato fin qui dal punto di vista della fluidità del gioco ma l'Inter, a 6 punti e con i recenti innesti a disposizione, parte leggermente favorita.

Mancini impiegherà Ranocchia al fianco di Murillo, a seguito del k.o. di Miranda.
Sulla sinistra Juan Jesus è favorito su Telles.
Ballotaggi tra Guarin e Brozovic e tra Perisic e Ljaic.
In attacco sono sicuri del posto Icardi e Jovetic.

Nel Milan Zapata al fianco di Romagnoli in difesa. Con l'assenza di Antonelli, sicuri De Sciglio e Abate sugli esterni.
A centrocampo Kucka e De Jong, il terzo potrebbe essere Poli.
L'ex Samp e Inter è però sia insidiato da Montolivo che da Honda, qualora Mihajlovic arretri Bonaventura a centrocampo con il giapponese trequartista.
Balotelli pronto a entrare a partita in corso.


Pubblicato il 11/09/2015

Tags:  serie a 










Contatti
Contatti