Feed RSS

Genoa-Sampdoria, il derby della Lanterna | Breve storia, precedenti e curiosità


Il 2016 della Serie A si apre con uno dei derby più emozionanti e sentiti del calcio italiano, il Derby della Lanterna.

A Marassi (inizio alle ore 20.45) si affrontano Genoa e Sampdoria per la prima partita della diciottesima giornata di Serie A. 
Le due formazioni sono distanziate di quattro punti in classifica, con i blucerchiati a quota 20 e i grifoni a 16. 

Preoccupante per gli uomini di Gasperini l'andamento nelle ultime giornate di campionato: i rossoblu sono infatti reduci da quattro sconfitte consecutive che hanno peggiorato la classifica (il vantaggio sul terzultimo posto occupato dal Frosinone è di soli due punti). 
Una sconfitta nel derby contro i rivali di sempre indurrebbe Preziosi a considerare seriamente l'ipotesi dell'esonero di Giampiero Gasperini. 




Dall'altra parte Vincenzo Montella ha ritrovato il sorriso (e i punti per la sua Sampdoria) dopo il successo casalingo di fine 2015 contro il Palermo. 

Precedenti e curiosità 


Sarà il 111esimo derby della Lanterna, il 65esimo nella storia della Serie A italiana. 
Il bilancio generale dei derby di Genova giocati nella massima serie vede in vantaggio i blucerchiati con 23 vittorie a 16. 
25 i pareggi in 64 precedenti, mentre l'ultima vittoria dei grifoni in casa della Samp è il 3-0 del 2013. 

Il Genoa non vince il derby in casa dall'8 maggio 2011 quando con un 2-1 condannò la Sampdoria ad una delle retrocessioni più amare. 
Il gol di Boselli all’ultimo secondo (in precedenza Floro Flores e Pozzi avevano portato il risultato sull’1-1) gelò i sampdoriani in una partita che poi finì al centro dell'indagine sul calcioscommesse. 




Le due stracittadine della scorsa stagione si conclusero con un pareggio (1-1, reti Iago Falque e Eder) e una vittoria della Sampdoria (1-0 Gabbiadini). 

La storia del derby della Lanterna inizia nel 1946 con la prima sfida tra le due compagini. 
Vinsero i blucerchiati con il punteggio di 3-0 per effetto delle reti di Baldini, Frugali e Fiorini. 

La stracittadina con il maggior scarto di gol è datata 7 ottobre 1948: 5-1 per la Sampdoria, gara che fa registrare anche il maggior numero di reti realizzate da una squadra sola e di una gara nella storia del derby. 




C'è un altro derby che ha spinto una squadra genovese verso la Serie B ed è quello del 22 aprile del 1951. 
Quella volta a farne le spese fu il Genoa che fu sconfitto 3-2 in un derby al cardiopalma: dopo aver recuperato da 0-2 a 2-2 i grifoni si arresero al gol di Sabbatella, argentino che condannò i rivali ad una spietata retrocessione. 

Probabili formazioni e quote 


Gasperini dovrà rinunciare a Tino Costa e Perotti, squalificato per due turni. 
L'argentino, tra l'altro, secondo insistenti voci di mercato sembra vicino al trasferimento alla Roma. 
Rientrano Pavoletti e Marchese. 
Il neo acquisto Rigoni ha buone possibilità di giocare dal primo minuto. 
Il tecnico rossoblu potrebbe schierare dall'inizio anche Gakpé (in vantaggio su Lazovic) e Laxalt. 

In casa Sampdoria Soriano è arruolabile. In attacco Cassano è favorito su Muriel. 
Sicuro del posto da titolare è Eder, mentre in difesa rientrerà Zukanovic che farà coppia con Silvestre. 




Le quote dei principali siti di scommesse indicano il Genoa favorito in questa sfida. 
La vittoria dei grifoni per Snai vale 2.25 volte la scommessa, mentre il 2 della Sampdoria è fissato a 3.30. 
Buona la quota del pareggio, bancato a 3.15 dal bookmaker italiano.


Pubblicato il 04/01/2016

Tags:  derbylanterna sampdoria genoa 










Contatti
Contatti