Feed RSS

Euro 2016: il girone B


Nel girone B la parte del leone la fa sicuramente l'Inghilterra, che questa volta sembra anche attrezzata per andare avanti nel torneo.

GIRONE B





INGHILTERRA


E' una buona Inghilterra quella che si sta preparando per questi Europei.

C’è entusiasmo dentro e squadra, con Roy Hodgson che avrà parecchie soluzioni possibili, soprattutto in attacco, con la coppia Kane-Vardy che potrebbe clamorosamente essere quella titolare, con Rooney come rincalzo di lusso, senza dimenticare Wellbeck e Sturridge.
Ma è soprattutto a centrocampo che sono riposte le speranze inglesi, con i vari Alli, Barkley, Sterling, Wiltshire, Oxlade-Chamberlain, tutti molto giovani sotto le ali di chioccia di Carrick e Milner, senza dimenticare Fabian Delph, pretoriano di Hodgson e reduce da una buona stagione al Man City.

A vincere il torneo c’è una quota intrigante a 8\1.

RUSSIA


Già sarebbe stato complicato farsi spazio per la Russia, e l’assenza di Zhirkov e Kerzhakov peserà non poco.
C’è qualche altro assente tra gli uomini che Leonid Slutski avrebbe voluto con sé, ma questo passa il convento.

Russia che tuttavia ha la possibilità di passare il turno, magari aggrappandosi ai gol del prolifico bomber dello Zenit Artem Dzyuba, caldissimo, supportato dalla qualità di Alan Dzagoev, sempre affidabile.

C’è molto Spartak Mosca in una Russia che non prevede elementi provenienti dagli altri campionati, e questo può essere un vantaggio dal punto di vista della condizione fisica.




GALLES


Il Galles ha già vinto, centrando una qualificazione per la fase finale storica.

Ovviamente l’eroe di patria Garreth Bale è stato il grande trascinatore all’impresa, ma anche l’ottimo Aaron Ramsey ci ha messo molto del suo.
Ben sette i gol segnati dal campione del Real Madrid, in una squadra che in avanti può schierare solo elementi della Championship inglese, se non addirittura di League 1.

Il centrocampo però è forte, perché ai due di cui sopra, ci sono anche Andy King che ha avuto una parte seria nel titolo del Leicester, il solido Joe Ledley e un Joe Allen in caccia di riscatto dopo una stagione turbolenta.

Anche la difesa è dignitosa e l’accoppiata britannica a passare il turno vale 3,25.

SLOVACCHIA


Chi ha sottovalutato la Slovacchia ha spesso e volentieri fatto una brutta fine e la qualificazione in Francia è stata un’altra conferma per un calcio slovacco sempre propositivo ed altrettanto generoso di giocatori utili.

Marek Hamsik è stato un capitano di nome e di fatto, e sarà lui ad accendere la luce, con Kucka, Weiss, Mak e Stoch che hanno dimostrato di saperlo seguire in un centrocampo certamente valido.

La difesa impostata da Kozac non è fenomenale ma neppure un colabrodo e molto dipenderà dall’ispirazione in attacco di Adam Nemec, che il suo nelle qualificazioni lo ha fatto eccome.


Pubblicato il 05/06/2016

Tags:  euro2016 










Contatti
Contatti