Feed RSS

Euro 2016: il girone C


Nel girone C la Germania, favorita del torneo con la Francia, si contende l'accesso agli ottavi con la Polonia del bomber Lewandowski.

EURO 2016: GIRONE C




GERMANIA


Ecco i campioni del mondo, che se non ci fosse il fattore campo favorevole alla Francia sarebbero i logici favoriti.
Una Germania che forse ha perso qualche amichevole di troppo, ma Low ha avuto addirittura il tempo di provare nuove soluzioni e con nuovi giocatori, lavorando già per il futuro.

La squadra è una corazzata pazzesca, non ha punti deboli sulla carta, e la consistenza dei calciatori, ancora giovani ma già esperti, è una garanzia ulteriore che non ci saranno divagazioni.

Inoltre il girone non presenta grosse insidie e potrà essere utilizzato per mettere a punto la condizione per la partite più calde.

POLONIA


Alle spalle della Germania la Polonia è la più indicata per seguirla per gli scontri diretti.

Ormai non è più una sorpresa la squadra di Adam Nawalka, perfettamente organizzata per sostenere a dovere un attacco micidiale, visto che oltre alla star Robert Lewandowski, lo stesso Milik dell’Ajax ha fatto egregiamente il suo dovere; il tutto con una fase difensiva altrettanto ben assecondata.

Impeccabile la strada che ha portato i polacchi alla fase finale, con tanto di chicca nell’aver battuto 2-0 la Germania nella partita di andata.

L’accoppiata Germania-Polonia a passare il turno vale la pari, e non sembra davvero una brutta quota.




UCRAINA


Magari non avrà tra le sue fila una stella alla Shevchenko o alla Rebrov, ma l’Ucraina resta una squadra non semplice da affrontare.
Lo spirito è sempre stato quella giusto per i ragazzi di Fomenko, che ha sempre puntato al concreto confidando nei gol dell’eroe locale Andriy Yarmolenko, solida punta della Dinamo Kiev che ha trascinato i suoi al terzo posto nel girone di qualificazione della Spagna.

La Polonia sembra superiore, ma di certo l’Ucraina venderà cara la pelle, come ha sempre fatto sfruttando le doti tecniche che la sua scuola calcio ha sempre curato con attenzione.

IRLANDA DEL NORD


Comunque vada sarà una festa per l’Irlanda del Nord, passata in scioltezza come la più grande sorpresa nelle qualificazioni.
Un vero e proprio sussulto di gloria per la più piccola e meno nobile componente della Gran Bretagna, che ha addirittura chiuso al primo posto il suo girone di qualificazione.

La rosa a disposizione di Michael O’Neill è di gran lunga la più debole di tutte, con tantissimi elementi provenienti da serie minori tra Inghilterra e Scozia.
Il 36enne difensore centrale Gareth Mc Auley ha trascinato i compagni insieme ai due centrocampisti esperti Steven Davies e Chris Brunt, ma ci ha messo una mano pesante anche l’attaccante Kyle Lafferty in forza al Birmingham.


Pubblicato il 06/06/2016

Tags:  euro2016 










Contatti
Contatti