Feed RSS

Presentazione del week-end calcistico dei maggiori campionati europei: 28-30 Ottobre.


Anche in questo weekend i principali campionati europei sono pronti a offrire emozioni e sorprese, a partire dalla Ligue 1 dominata dalla sorpresa Nizza fino all'incertezza estrema in Liga e Premier League.




FRANCIA, LIGUE 1


La capolista Nizza non perde un colpo: allunga a cinque la serie di vittorie di fila e mantiene sempre 4 punti di margine sul Monaco, che si è immediatamente riscattato dal flop di Tolosa con una goleada contro il Montpellier. Nizza che potrebbe addirittura aumentare la sua leadership, visto che ospiterà il Nantes, mentre il Monaco se la vedrà in trasferta contro il pericoloso St. Etienne.
Stenta a ancora il PSG, fermato sullo 0-0 casalingo dal Marsiglia nel grande classico di Ligue 1 ed ora a 6 punti dalla vetta; è un margine tranquillamente recuperabile con la sua strapotenza, ma ci vuole un deciso cambio di marcia già dalla trasferta di Lilla.
La partita più attesa del turno è Tolosa-Lione, con la classifica capovolta rispetto alle attese: Tolosa quarto a sorpresa e Lione in una anonima metà classifica e in un momento assolutamente no.





GERMANIA, BUNDESLIGA


Classifica sorprendente in Bundesliga: certo, il Bayern Monaco è in testa, ma con soli 2 punti di margine su una serie di squadre impensabili come il Lipsia, secondo, l’Hertha Berlino, terzo, e addirittura l’Hoffenheim quarto. Quest’ultimo ha strapazzato 3-0 in trasferta il Bayer Leverkusen sfruttando la superiorità numerica dal 6’ di gioco e, proprio tra le mura amiche, attenderà l’Hertha per il più incredibile dei big-match.
Il Lipsia invece andrà a far visita al Darmstadt che, dal canto suo, ha battuto il Wolsfburg relegandolo al terz’ultimo posto, mentre il Colonia, perdendo a Berlino, si è visto scavalcato da ben tre squadre passando dal secondo al quinto posto; in casa, contro il derelitto Amburgo, può subito riscattarsi.
La partita clou della giornata è Borussia Dortmund-Schalke 04, il caldissimo derby della Ruhr che, in teoria, avrebbe dovuto dispensare punti Champions: invece, abbiamo un Dortmund che ha acciuffato all’ultimo un rocambolesco pareggio contro l’Ingolstadt e che non vince da tre turni, ed uno Schalke 04 che, dopo un inizio di stagione da incubo, sta pian piano rimettendosi in carreggiata.






OLANDA, EREDIVISIE


Il grande match tra Feyenoord e Ajax si è concluso in un salomonico pareggio che ha fermato a nove le vittorie di fila del Feyenoord, comunque ancora saldamente in testa con 5 lunghezze di margine.
Ne ha approfittato il PSV, che ha rosicchiato un paio di punti ma che però ha faticato tantissimo per battere lo Sparta in casa propria; sarà atteso dal Vitesse, avversario non irresistibile, che dovrà per forza essere sconfitto se non si vorrà dare definitivamente addio ad una Eredivisie già compromessa.
Sarà questa la giornata buona per testare definitivamente le ambizioni del rampante Heerenveen, terzo meritatamente, che affronterà il Feyenoord, capolista, senza nulla da perdere.
L’Ajax, invece, ha una partita semplice in casa con l’Excelsior che ne ha perse quattro di fila.
Si sfideranno anche due squadre che stanno attraversando un momento non certo brillante, Den Haag-Alkmaar.






SPAGNA, LA LIGA


Liga incredibilmente equilibrata dopo nove giornate con ben cinque squadre in 3 punti.
In testa il Real Madrid, che se l’è dovuta sudare contro un Athletic Bilbao mai domo, e un punto sotto c’è il Siviglia, reduce dal successo contro l’Atletico Madrid.
Una vittoria non casuale per gli uomini di Sampaoli che anche in Champions vanno a gonfie vele e che a Gijon sono attesi alla prova del nove per vedere se davvero possono covare qualche speranza di essere una specie di “Leicester” spagnolo.
Anche il Barcellona se l’è cavata di un pelo contro un Valencia che ha subito beneficiato della cura Prandelli, e lo stesso Villarreal, ancora imbattuto, è passato in pieno recupero contro il Las Palmas.
Insomma, può accedere di tutto.
Nessuna delle prime ha scontri proibitivi, con il Barcellona che è quella messa meglio giocando in casa contro il Granada, mentre per gli altri qualche trappola sparsa qui e lì c’è.





INGHILTERRA, PREMIER LEAGUE


La Premier League è di gran lunga il campionato più appassionante ed incerto, con cinque squadre in un solo punto, e ben tre al comando: Manchester City, Arsenal e Liverpool.
Proprio il Liverpool è stato l’unico ad aver vinto, con City e Arsenal bloccati in casa da Southampton e Middlesbrough.
Chelsea, invece, rilanciatissimo dopo i quattro ceffoni riservati al Manchester United, unica tra le grandi a mancare all’appello, ma, di fatto, con un margine di 6 punti che non è ancora irrecuperabile.
Il Tottenham delude perché non riesce a fare il salto di qualità, ma qualche infortunio di troppo può essere un’attenuante.
Da segnalare anche i risvegli di Stoke City e West Ham, reduci entrambi da due vittorie di fila.
Impegni in trasferta per le tre capoclassifica, con la trappola più velenosa riservata al Liverpool che affronta il Crystal Palace, mentre il City contro il West Bromwich e l’Arsenal a Sunderland, non avranno problemi se giocheranno al meglio.
Trasferta più dura per il Chelsea che andrà a Southampton, mentre il Tottenham attende il Leicester, campione in carica.


Pubblicato il 28/10/2016

Tags:  premierleague bundesliga liga eredivisie ligue1 










Contatti
Contatti