Feed RSS

Presentazione del week-end calcistico dei maggiori campionati europei: 04-06 Novembre.


Nizza, Bayern e Feyenord continuano la loro corsa in vetta ai rispettivi campionati, mentre nella Liga e in Premier League regna ancora un delicato equilibrio.




FRANCIA, LIGUE 1


In Ligue 1 il Nizza non sbaglia un colpo: ha risolto la pratica Nantes con un perentorio 4-1 ed ha addirittura incrementato il suo vantaggio sulla seconda portandolo a 6 punti.
Sulle seconde sarebbe meglio dire, visto che il Monaco ha pareggiato con il St.Etienne, facendosi raggiungere dal Psg, passato a fatica a Lilla.
Un Psg che ancora non convince in pieno, ma che sembra aver superato il periodo meno brillante di inizio stagione; in casa contro un Rennes in forma, sarà atteso alla definitiva prova del nove.
La capolista andrà invece a Caen contro la terzultima in classifica, mentre il Monaco ospiterà il Nancy, penultimo, che, però, si è appena ringalluzzito battendo proprio il Caen.
L’anticipo è uno stuzzicate Montpellier-Marsiglia, che rappresenta per gli ospiti una nuova occasione di rilancio, mentre il Lione, dopo la bella vittoria a Tolosa, proverà a darsi continuità attendendo a casa propria il Bastia che non vince da quattro partite.






GERMANIA, BUNDESLIGA


Tutte conferme nell’ultimo turno di Bundesliga, sia nel bene che nel male, con le prime quattro che hanno vinto e le ultime sei che hanno tutte perso.
Il Bayern ha espugnato senza affanni il campo dell’Augsburg e aspetta a Monaco di Baviera una delle tre grandi rivelazioni di questa pazza prima parte di stagione, l’Hoffenheim che, battendo l’Hertha Berlino, lo ha scavalcato portandosi al terzo posto da solo: un bell’esame, per tutte e due.
Al secondo posto rimane un Lipsia che non è più una sorpresa per la sicurezza con cui affronta le sue partite e può fare ancora bene contro un Mainz che è molto più efficace a casa sua.
La terza sorpresa, il Colonia, dovrà invece andare a Francoforte contro un Eintracht che sta a sua volta facendo un ottimo campionato, per una partita aperta a tutto.
Il Borussia Dortmund non vince da quattro turni tra infortuni e sfortune varie ed andrà a far visita ad un Amburgo in crisi nera.
Il derelitto Wolsfburg se la dovrà vedere in trasferta con il Friburgo, in forma, mentre lo Schalke 04, in casa con il Werder Brema, può continuare la sua lenta ripresa.






OLANDA, EREDIVISIE


In Eredivisie, dopo le nove vittorie di fila, il Feyenoord ha colto due pareggi consecutivi, contro Ajax ed Heerenveen, ma conserva ancora 3 punti di margine proprio sui lancieri che, dal canto loro, hanno sofferto molto più del previsto per battere l’Excelsior.
Anche il Psv ha approfittato di questo rallentamento con due vittorie di fila, l’ultima delle quali in trasferta contro il Vitesse particolarmente convincente.
La capoclassifica, però, può riprendere la strada giusta andando a far visita ai Go Ahead Eagles, che hanno la peggior difesa del campionato, mentre l’Ajax se la dovrà vedere contro l’Alkmaar che resta sempre un rivale ostico.
Il Psv invece trova in casa propria un Twente che procede a corrente alternata, mentre la sorpresa Heereveen giocherà ancora una volta fuori casa, a Rotterdam, contro lo Sparta che cercherà di tirarsi fuori da un periodaccio.






SPAGNA, LA LIGA


Dopo qualche sconquasso di troppo, in Liga si sta tornando piano piano alla normalità, almeno nelle sensazioni visto che, classifica alla mano, ci sono ancora quattro squadre in 3 punti.
Il Real Madrid è in testa e non a caso, perché è quello che sta offrendo una solidità maggiore come dimostra il 4-1 sul campo dell’Alaves, mentre il Barcellona è sempre a rischio svarione di concentrazione dopo aver buttato via un tempo contro il Granada al Camp Nou rischiando qualcosina.
L’Atletico Madrid si è subito ripreso, ma resta la più vulnerabile delle tre grandi, nel senso che non può mai staccare la spina.
Piccola steccata del Siviglia, che si è fatto fermare sullo sfortunato pareggio di Gijon, ma Villareal e Athletic Bilbao non ne hanno saputo approfittare; lo ha fatto invece la Real Sociedad, in grande spolvero.
Sarà un giornata calda, con il big match Siviglia- Barcellona in primis, ma pure con un Real Sociedad-Atletico Madrid bello saporito e, con il Real Madrid che non dovrebbe avere problemi al Bernabeu con il Leganes, ci potrebbe essere una mini fuga da parte delle merengues.





INGHILTERRA, PREMIER LEAGUE


Continua lo spettacolo in Premier League, sempre più incerta ed emozionante.
Hanno vinto le prime tre, Arsenal, Liverpool e soprattutto Manchester City, che ha finalmente interrotto la sua serie negativa, ma è pazzesco che lo stesso Tottenham reduce da tre pareggi sia solo 3 punti sotto quel terzetto.
E nessuno si dimentichi del Chelsea, che con il 2-0 di Southampton si è rilanciato alla grandissima.
Per il Manchester United, staccato di 8 punti dalla vetta e con sette squadre davanti, la vita pare davvero durissima.
Nel turno spicca il derby per antonomasia, Arsenal-Tottenham, che rappresenta un’opportunità perfetta per entrambe: per i Gunners di staccarsi pesantemente dagli Spurs, per questi ultimi di agganciarsi ai cugini e mantenere la testa della classifica nel mirino.
Inutile dire che potrà accadere di tutto, ma è innegabile che l’Arsenal sia messo meglio in questo preciso momento.
Il City di Guardiola non dovrebbe avere problemi in casa contro il Middlesbrough, mentre il Liverpool non dovrà sottovalutare il Watford di Mazzarri, brillante settimo in classifica.
Tutta da vedere Chelsea-Everton, che per Conte è una trappola tremenda visto che l’Everton gioca sempre meglio con le grandi, e in trasferta.
Il Leicester invece ospiterà il West Bromwich per avvicinarsi alla metà alta della classifica anziché a quella bassa.


Pubblicato il 04/11/2016

Tags:  premierleague bundesliga liga eredivisie ligue1 










Contatti
Contatti