Feed RSS

I principali campionati Europei, weekend del 9-11 dicembre


Archiviati i gironi di Coppa, in attesa di vedere lunedi i sorteggi delle italiane, proponiamo la nostra consueta rassegna dei principali campionati Europei.




FRANCIA, LIGUE 1


La grande notizia del turno appena trascorso di Ligue 1 è stata la clamorosa batosta subita dal Psg a Montpellier, un 3-0 senza scuse a cui ha fatto seguito il 2-2 casalingo in Champions contro il Ludogrets; è vero che quest’ultima era una partita senza valore, ma è evidente che qualche campanello d'allarme è suonato.

Il momento, pertanto, è perfetto per mandare in scena il big match, Psg-Nizza, partitissima assolutamente da non perdere.
Nizza che nelle ultime due partite ha riguadagnato punti sugli inseguitori e che può contare sul recupero di Balotelli.

Il Monaco non potrà starsene tranquillo alla finestra perché dovrà affrontare la scomoda trasferta di Bordeaux mentre sono in palio punti europei in Lione-Rennes.





GERMANIA, BUNDESLIGA


Ormai non si può parlare più di sorpresa, il Lipsia può tranquillamente ambire ad un posto in Champions, legittimando nel contempo i suoi sogni proibiti più estremi.
L'esame casalingo contro lo Schalke è stato, infatti, passato senza problemi e non dovrebbero esserci sorprese nel prossimo turno contro l'Ingolstadt, ultimissimo in classifica.

Il Bayern, comunque, è tornato, resta il nettissimo favorito per il titolo e potrà dare un'altra mazzata alla terribile stagione del Wolfsburg, battuto 3-2 in casa dall'Hertha Berlino che, dal canto suo, continua a mantenersi al terzo posto.

La lotta per le posizioni Champions è entusiasmante, con l'Hoffenheim che non perde un colpo, il Francoforte che non molla ed il Dortmund in recupero; passo falso per il Colonia che, ospitando proprio il Dortmund, può rifarsi sotto.

In coda vittorie importanti per Brema ed Amburgo.





OLANDA, EREDIVISIE


Nella Eredivisie olandese si sta configurando uno scenario a due, con Ajax e Feyenoord che allungano su un Psv sempre più cupo scivolato a -6 dalle due rivali.

Un divario che comincia a farsi serio, soprattutto considerando l'enorme fatica nel trovare il gol, con un record recente davvero sconcertante, in campionato e in Champions.
Il match casalingo contro il Go Ahead Eagles potrà ridare un minimo di fiducia.

Il Feyenoord non ha certo di questi problemi e il 6-1 rifilato ai cugini dello Sparta ne è una chiara testimonianza, ma questo turno è delicato, visto che dovrà far visita all'Alkmaar, fermato a sorpresa sul 3-3 dall'Excelsior.

Non sarà una passeggiata di salute neppure per l'Ajax, anch’esso alle prese con una trasferta velenosa contro il Twente.

Si sta  invece molto ingarbugliando la situazione in coda, dove si segnala il Roda, reduce da sei pareggi di fila preceduti da una vittoria.





SPAGNA, LA LIGA


E alla fine l'attesissimo “clasico” non ha prodotto scossoni, con un salomonico 1-1 che ribadisce con forza il primato del Real Madrid che, con 6 punti di vantaggio, può permettersi il lusso di controllare.

Il Barcellona ha confermato, infatti, di non essere molto ispirato in questo periodo, ma pure quelli dietro hanno tutti rallentato, compresi Siviglia, battuto addirittura dal Granada, e Atletico Madrid, frenato dall'Espanyol.

Solo il Bilbao delle prime sette ha vinto e la giornata che ci si appresta a seguire potrebbe cambiare qualcosa nelle posizioni europee.
Real e Barca non dovrebbero avere problemi con La Coruna e  Osasuna, mentre il Siviglia andrà a Vigo contro il Celta, con il piatto forte della giornata rappresentato da Villareal-Atletico Madrid.

Real Sociedad-Valencia e Betis-Atletico Bilbao completano il quadro.





INGHILTERRA, PREMIER LEAGUE


L'ultimo turno di Premier League è stato tutto uno sconquasso
, a forti tinte blu.
Il Chelsea, infatti, è passato alla grande a Manchester sponda City e, siccome anche il Liverpool è incappato in una pazzesca sconfitta 4-3 a Bournemouth, ora è da solo al comando con 3 punti di vantaggio sull'Arsenal che, dal canto suo, ha travolto il Western Ham con un super Sanchez.

Risultati che hanno rimesso in corsa almeno per il quarto posto anche il Tottenham, protagonista della partita più attesa della  giornata, quella dell'Old Trafford contro il Manchester United, che continua a girare al minimo.

Un gran miscuglio non solo nelle posizioni top, ma anche in quelle in fondo, con il Leicester ormai invischiato in pieno dopo l'ennesima sconfitta, tra l'altro contro un diretto concorrente come il Sunderland, il più in forma tra le pericolanti.


Pubblicato da Il Budino il 09/12/2016

Tags:  liga  bundesliga  premierleague  ligue1  eredivisie 










Contatti
Contatti