Feed RSS

Il punto sulla Serie A: ventisettesima giornata.


Roma e Napoli: fra le due litiganti la Juve gode. Inter in vacanza in Sardegna. Milan: Bacca fa, disfa e rifà.

Il ventisettesimo turno di Serie A è stato interessante soprattutto dal punto di vista statistico, con molte frequenze che sono terminate.



La prima è quella che ha interessato il big match Roma – Napoli disputatosi alle 15 di Sabato. La Roma, infatti, quest’anno aveva sempre vinto all’Olimpico, dodici vittorie su dodici incontri, ed alla vigilia pareva che il trend potesse proseguire visto il periodo così così del Napoli, oltre al fatto che gli uomini di Spalletti volevano riscattare la brutta prova nel derby d’andata di Coppa Italia contro la Lazio, perso per 0-2.

Il tecnico toscano lascia fuori inizialmente Salah e dà spazio a Perotti; tridente “leggero” per Sarri, quello che più ha esaltato le doti di Mertens in questi ultimi mesi. Ed, infatti, è proprio il belga, a regalare un inaspettato doppio vantaggio al Napoli, siglando le reti 21 e 22 in stagione. Napoli che avrebbe anche l’occasione di portarsi sullo 0-3 con Rog che sciupa davanti al portiere giallorosso.
Da lì in poi è assedio Roma che, però, riesce solo ad accorciare con Strootman con un sinistro chirurgico. Nelle battute finali, prima Salah, che aveva colto anche un palo prima del gol, e poi Dzeko sono imprecisi ed, infine, è miracoloso l’intervento di Reina su un tiro di Perotti deviato da Koulibaly: il portiere spagnolo riesce, infatti, a mandare il pallone sul palo e successivamente in calcio d’angolo.

È una parata che vale quanto un gol ed, in questo caso, contribuisce a tenere in vita il Napoli per il secondo posto, ora a soli due punti proprio dalla Roma.
Napoli, quindi, che si presenta concentrato ed in forma per l’attesissimo ritorno di Champions League contro il Real Madrid. Serviranno come minimo due gol senza prenderne.

Chi, indirettamente, approfitta dello stop della Roma è proprio la Juventus, impegnata al “Friuli” contro l’Udinese. Le squadre hanno dato vita ad un incontro effervescente terminato in parità: 1-1 con il vantaggio iniziale di Zapata per l’Udinese ed il pareggio di Bonucci per la capolista. Il pareggio in questione rappresenta il termine di un’altra sequenza record: la Juventus, infatti, non pareggiava in campionato da ben 38 gare!

Un punto, quindi, che porta la Juve a +8 dalla Roma e che Mister Allegri dichiara preziosissimo per la corsa finale allo scudetto, nonché per affrontare con più serenità il prosieguo della Champions, visto che la pratica Porto è stata praticamente archiviata già all’andata.

Altri spunti interessanti dal punto di vista statistico si sono avuti anche ad ora di pranzo con l’Atalanta fermata in casa dalla Fiorentina sullo 0-0.
Si ferma a 14, quindi, la serie di segni OVER 2,5 che ha visto interessata squadra di Paulo Sousa che pareggia per la seconda volta in trasferta in questo campionato. Atalanta che, comunque, rimane a pieno titolo in lotta per un posto in Europa League assieme a Lazio, Inter e Milan.

Proprio la Lazio espugna, nel posticipo serale della Domenica, Bologna con una doppietta del solito Ciro Immobile che confeziona lo 0-2 finale che permette ai biancocelesti di Inzaghi di riportarsi al quarto posto, superando proprio l’Atalanta.

Nel pomeriggio di Domenica, invece, mattatrice è stata l’Inter che ha rifilato un 1-5 al Cagliari senza appello. Oltre ai soliti gol di Perisic (doppietta per lui) ed Icardi (rigore al 67’), si segnalano le reti di Banega, prima che Borriello accorciasse momentaneamente le distanze, e di Gagliardini, al primo gol in nerazzurro.

Inter che, quindi, si conferma nel non avere problemi con squadre di media-bassa classifica: da quando c’è Pioli in panchina, infatti, i nerazzurri hanno sempre vinto tranne il pareggio col Milan e le sconfitte con le prime della classe, vale a dire Juve, Napoli e Roma.

Chi tallona l’Inter sono proprio i cugini rossoneri che hanno ospitato il Chievo sabato sera a San Siro. In realtà, l’attenzione mediatica è stata rivolta per tutta la vigilia all’ennesimo mancato closing tra Fininvest e SES. Montella è stato bravo, come sempre, a mantenere concentrata la squadra ed, infatti, i rossoneri si sono sbarazzati dei clivensi, seppur con qualche affanno, per 3-1. Assoluto protagonista della serata, nel bene e nel male, è stato Carlos Bacca: porta in vantaggio i rossoneri su un perfetto contropiede innescato dall’ottimo Deulofeu, sbaglia un rigore in chiusura di primo tempo sparando alto, riporta in vantaggio i rossoneri in spaccata su sponda di Romagnoli da calcio d’angolo ed, infine, si mangia almeno 3 palle da gol nitide sprecando una volta andando troppo debole su Sorrentino e nelle altre due occasioni sparando a lato.

Protagonista è stato però anche l’arbitro Maresca che assegna tre rigori: è inesistente quello assegnato al Chievo per posizione irregolare dell’attaccante toccato (?) da De Sciglio e che regala il momentaneo pareggio agli ospiti con De Guzman che batte Donnarumma, è netto il primo assegnato al Milan per fallo di mano in area, è generoso il secondo assegnato ai rossoneri per fallo su Ocampos che realizzerà Lapadula per il definitivo 3-1.

Milan, quindi, in un buon momento di forma e di risultati, vista la terza vittoria di fila, la quarta nelle ultime 5 gare.

Nel pomeriggio di Domenica, Oscar per il miglior protagonista va a Belotti che schianta il Palermo in rimonta per 3-1, unica vittoria interna della Domenica, segnando una tripletta in otto minuti che regala i 3 punti al Torino e non fa approfittare al Palermo della contemporanea sconfitta dell’Empoli che cade in casa contro un Genoa che non vinceva in campionato da ben 12 turni, ossia dal colpaccio interno per 3-0 contro la Juventus. La cura Mandorlini inizia a dare i primi frutti.

Infine, unica partita senza reti è quella di tra Crotone e Sassuolo con i ragazzi di Di Francesco che per la prima volta non segnano in trasferta in questo campionato.

Interessantissimo il prossimo turno con Juventus e Milan che si affronteranno per la quarta volta in stagione, col derby nerazzurro tra Inter ed Atalanta, con la Roma impegnata a Palermo e con un Lazio – Torino che promette spettacolo.


Pubblicato da Angelo D'Arrigo il 05/03/2017

Tags:  napoli  roma  serie a  juventus  inter  milan  atalanta  belotti  bacca 










Contatti
Contatti