Feed RSS

Weekend del 10-12 Marzo 2017: Ligue 1, Eredivisie, Bundesliga, LaLiga, Premier League.


Il Nizza che spera ancora. L'Eredivisie riaperta. Il Bayern a mille. La corsa Real-Barcellona. Lo scontro Conte-Mourinho.



FRANCIA

In Francia non mollano le prime tre che stanno dando vita ad una Ligue 1 decisamente più spettacolare di quanto ci si poteva aspettare alla vigilia. Inoltre, il pareggio tra Bordeaux e Lione ha ulteriormente allargato il margine sulla quarta, una notizia fondamentale soprattutto per il terzo incomodo Nizza che, a questo punto, può contare su 15 punti di margini a dodici giornate dalla fine per prendersi, nella peggiore delle ipotesi, il posto per i preliminari di Champions League. Nizza che affronterà il Caen in casa in uno dei due anticipi del venerdì, e se il Psg andrà a far visita al Lorient ultimo in classifica con il morale a picco dopo la pazzesca eliminazione di Champions che dovrà essere digerita in fretta, il Monaco ha il compito in teoria più scomodo contro il Bordeaux, senza contare il ritorno con il Manchester City di mercoledì. Con il St. Etienne in crisi che in casa con il Metz ha l’occasione di riprendere ossigeno, la lotta per il quarto posto ha ritrovato il Marsiglia, che prosegue con i suoi alti e bassi ma con la voglia di lottare. Nella delicata situazioni in coda, c’è un Nancy-Lilla a dir poco pesante.


OLANDA

Nel turno di Eredivisie appena trascorso si è visto di tutto! C’è stata soprattutto l’inaspettata sconfitta della capolista Feyenoord nel derby di Rotterdam contro lo Sparta, con il gol subito dopo 47’’ di gioco, ma c’è stata anche l’incapacità dell’Ajax di approfittarne, che ha rosicchiato un solo punto facendosi fermare da una squadra in crisi come il Groningen con un pareggio, tra l’altro, strappato alla fine; di altre occasioni così per i lancieri potrebbero essercene molto poche. Il Psv, invece, ha vinto, ma con 8 punti da recuperare ancora la vista sembra complicata. Feyenoord ed Ajax che giocheranno in casa rispettivamente contro Alkmaar e Twente, non proprio le ultime arrivate che pertanto costringeranno ad una pronta reazione. Il Psv, invece, non dovrebbe avere problemi con il GA Eagles, sia pur in trasferta. Un turno, quindi, da osservare con attenzione per vedere se la Eredivisie potrebbe clamorosamente riaprirsi.


GERMANIA

La Budesliga sta cominciando a delineare le posizioni della sua classifica: il Bayern quasi già campione, i divari tra quelle in lotta per le posizioni europee un po’ più chiari e il Darmstadt che ha un piede in seconda divisione. Nel turno appena trascorso si sono viste molte conferme tra le squadre nella forma migliore, in tutte le parti della classifica, andando dal Dortmund al Brema, passando per il ritrovato Monchengladbach, rilanciato alla grande dalla cura Hecking. La giornata che ci apprestiamo a seguire offrirà partite molto incerte, spesso tra squadre in forma contro altre dalla classifica migliore ma in momenti difficili. La stessa Lipsia-Wolsfburg è un bel rebus, anche se, carta alla mano, i padroni di casa possono puntellare la loro seconda posizione, con Hertha-Dortmund che è invece il match di cartello, e pure questo con un sacco di motivi, con l’Hertha che si gioca il quarto posto, e con il Dortmund chiamato ad un’altra sfida importante dopo il suo martedì di Champions trionfale che lo segnala in un’ottima condizione fisica.


SPAGNA

La Liga, riaperta proprio mentre sembrava chiusa, ha visto nella giornata appena trascorsa il passo falso del Siviglia, fermato sul campo dell’Alaves con conseguenti due punti persi nei confronti delle due grandi. Il Barcellona dal canto suo ha confermato di girare a mille con la stratosferica rimonta di Champions che potrebbe avere strascichi fisici, ma soprattutto il Real Madrid ha saputo ristabilirsi da un momento che poteva cominciare ad essere delicato espugnando il complicato campo dell’Eibar e passando a Napoli in Champions. Non si prevedono colpi scena nel week-end, con il Real Madrid impegnato in casa con il Betis, e con il Barcellona che andrà a far visita al Deportivo La Coruna, che non dovrà però prendere sotto gamba. Lo stesso Siviglia in casa con il Leganes non ha un compito improbo. L’Atletico Madrid, invece, deve tenere il suo quarto posto dall’assalto della Real Sociedad, che se la dovrà vedere contro il Bilbao in un derby basco che si preannuncia caldissimo.


INGHILTERRA

Giornata di Premier League ridotta, con solo quattro partite che si disputeranno per la concomitanza con i quarti di finale di FA Cup, tra i quali spicca su tutti quello di domenica tra Chelsea e Manchester United. Chelsea che ha ormai in pugno il suo destino dopo aver passato anche la prova derby contro il tradizionale orgoglio del West Ham. Tra le poche partite di campionato che vedremo spicca Hull-Swansea, il delicatissimo scontro salvezza, mentre in FA Cup potremmo avere delle semifinali di fuoco: l’Arsenal non dovrebbe avere problemi a battere il Lincoln, il Tottenham in casa contro il Milwall e il Manchester City in trasferta a Middlesbrough sono largamente favoriti e vedremo chi la spunterà nel già ricordato Chelsea-Manchester United.


Pubblicato da Il Budino il 10/03/2017

Tags:  calcio  liga  bundesliga  premier league  eredivisie  ligue 1 










Contatti
Contatti