Feed RSS

Weekend del 1-2 Aprile 2017 in Europa!


Ligue1: Nizza-Bordeaux il match di cartello.  Eredivisie: Ultima occasione per l'Ajax.   Bundesliga: attesissimo Derby della Ruhr.   Liga: niente di complicato per le prime quattro.   Premier League sempre più nelle mani del Chelsea.





FRANCIA LIGUE 1


L’ultima giornata disputata di Ligue 1 era stata particolarmente importante per la lotta al titolo, visto che il secondo pareggio di fila del Nizza aveva avuto il sapore del definitivo addio ai sogni di gloria. Ma non solo per questo, perché il Psg, con il bel successo 2-1 sul Lione, aveva dato la sensazione di aver superato il trauma dell’eliminazione di Champions Legaue, un impegno che invece avrà ancora il Monaco e che potrebbe risultare molto dispendioso. 

Giornata monca quella della ripresa, con Monaco e Psg che non giocheranno e con Nizza-Bordeaux che rappresenta il match di cartello e con i padroni di casa che potranno gestire il terzo posto con un buon margine sul Lione che dal canto suo sarà di scena a Rennes e che punterà a vincere l’Europa League, un target non irraggiungibile. 
Molto movimento anche in coda dopo il colpo di trasferta del Lorient a Nancy che lascia le ultime quattro in 3 punti. E proprio il Lorient, ospitando il Caen, potrebbe risucchiarlo e riaprire ulteriormente i giochi. 





OLANDA EREDIVISIE


Il week-end prima della sosta era stato sorprendente con l’inatteso stop dell’Ajax, e quello che ci aspetta ha tutti i connotati per essere quello decisivo. 
Il calendario, infatti, propone Ajax-Feyenoord, ora distanti 6 punti ed ultimissima occasione per l’Ajax per acciuffare i rivali. 
Difficile, infatti, che Feyenoord possa dilapidare un simile vantaggio se riuscirà ad uscire indenne da Amsterdam e, nel caso dovesse vincere, la Eredivisie sarebbe virtualmente chiusa. 
Ajax che è ai quarti di Europa League e che pertanto sa bene che questa partita la deve assolutamente vincere, anche perché il Psv gli ha recuperato 4 punti nelle ultime tre giornate e potrebbe attaccare il secondo posto in classifica. 
Un piano che sarà testato a dovere dallo Sparta Rotterdam, squadra in forma con tre vittorie nelle ultime quattro che le hanno consentito di prendere margine dalle posizioni più pericolose. In questa parte di classifica c’è una partita che vale quanto il big match descritto sopra, Den Haag– Roda, pesantissimo e delicatissimo. 





GERMANIA BUNDESLIGA


La giornata di Bundesliga prima della sosta aveva emesso qualche verdetto quasi definitivo: il Bayern, infatti, sarà di nuovo campione, mentre Ingolstadt e Darmstadt hanno un piede e mezzo in seconda divisione. 
Bayern vittorioso anche a Monchengladbach e adesso tranquillo nel poter preparare la grande sfida con il Real Madrid, mentre il Lipsia, in crisi nerissima, ne aveva prese tre a Brema e adesso è nel mirino del Dortmund, distante solo 3 punti. il calendario, però, gli sarà amico visto che a Lipsia ci andrà il derelitto Darmstadt, mentre il Dortmund sarà atteso dallo Schalke nel sempre attesissimo derby della Ruhr

Ma ancor più atteso sarà lo scontro tra Hertha e Hoffeheim, con in palio pesantissimi punti Champions. Situazione ancora più incerta in coda dove, a parte le due di cui si diceva in precedenza, ci sono ben cinque squadre in 2 punti, ma con Amburgo, Wolsfburg e Brema che stanno girando a mille, e con il Brema addirittura reduce da quattro vittorie nelle ultime cinque. 





SPAGNA LIGA


L’ultima giornata disputatasi in Liga ci aveva consegnato un Real Madrid sempre saldo in testa dopo l’importante vittoria sul velenosissimo campo del Bilbao, un Barcellona rialzatosi dopo la sconfitta comprensibile di La Coruna e soprattutto la certificata crisi del Siviglia, sbattuto fuori dalla Champions e con 2 punti fatti nelle ultime tre partite: il suo terzo posto è ora seriamente minacciato da un Atletico Madrid in crescendo. 

Il calendario non prevede impegni complicati per le prime quattro, anche se la trasferta di Malaga per l’Atletico Madrid qualche insidia potrebbe crearla. Quelle in lotta per l’Europa League, Villarreal, Real Sociedad e Bilbao, avevano tutte perso, ma l’Eibar non ne aveva approfittato; sabato a pranzo c’è un Villarreal-Eibar tutto da vedere. 
Nella parte bassa la fondamentale vittoria contro il Granada ha ridato vita al Gijon, che però deve recuperare ancora 5 punti sulla quartultima e il testa-coda con il Siviglia non è una partita adatta ai deboli di cuore. 





INGHILTERRA PREMIER LEAGUE


Premier League sempre più nella mani del Chelsea, che veleggia con 10 comodi punti di vantaggio sul Tottenham secondo in classifica, e con il prossimo avversario, il Crystal Palace, che non dovrebbe creare troppi problemi nonostante il buon momento. 

Un paio di partite al cardiopalma ravvivano la giornata, il caldissimo derby di Liverpool e Arsenal-Manchester City; sulle rive del Mersey, l’Everton cercherà di riproporsi anche in chiave europea, oltre a voler riprovare il gusto di battere i cugini che non assaporano dal 2010. 
A Londra, invece, ci sono punti ancora più pesanti e bisognerà vedere come reagirà l’Arsenal ad un momento non propriamente sereno, conscio che un’altra sconfitta avrebbe un significato durissimo, anche per il morale. 
Al contrario, l’occasione è allettante per il City per levarsi di torno un avversario scomodo in chiave qualificazione Champions League. 
Il Tottenham andrà a Burnley su un campo non troppo comodo, mentre il Manchester United, ospitando il West Brom, può rosicchiare ancora qualche punto. Nella zona bassa, Swansea-Middlesbrough è una partita che vale semplicemente doppio.


Pubblicato da Il Budino il 01/04/2017

Tags:  liga  bundesliga  premierleague  eredivisie 










Contatti
Contatti