Feed RSS

Weekend 14-16 Aprile 2017 in Europa!


Turno importante in Ligue 1.  Eredivisie olandese completamente riaperta.   Bundesliga quasi vinta dal Bayern Monaco.   Inghilterra: solo Conte che dichiara che il campionato non è finito.   Liga definitivamente chiusa....forse!





FRANCIA LIGUE 1


Turno importante in Ligue 1 perché, a meno di clamorosi ed impensabili crolli, abbiamo già le tre squadre qualificate per la prossima Champions League: Monaco e Psg che si giocheranno il titolo, e il Nizza, che con 16 punti a sei giornate dalla fine può iniziare i preparativi per la festa di questo risultato storico. 
La vittoria 2-1 a Lille con doppietta di Balotelli è stata fondamentale, visto che il Lione si è fatto battere 4-1 in casa dal pericolante Lorient. 
Lione che ha evidentemente in testa il suo quarto di finale di Europa League, visto il risultato dell’andata, ma che dovrà stare attento a mantenere il suo quarto posto in classifica perché se è vero che il Marsiglia continua a pareggiare, il Bordeaux sta tornando sotto. 
Sempre a proposito degli strascichi che possono avere gli impegni europei, il Monaco dovrà gestire il suo scontro contro il Dortmund, forte del 2-3 ottenuto in terra di Germania, e il Dijon in casa è a forte rischio distrazione; il Psg è atteso, invece, dall’Angers e, suo malgrado, non avrà di questi problemi. 
Con Nancy, Lorient e Bastia vittoriose nel turno appena trascorso, anche la situazione in coda è incandescente. 






OLANDA EREDIVISIE


Eredivisie olandese completamente riaperta. E clamorosamente. 
Al Feyenoord è, infatti, venuto il “braccino” ed è già tanto che non ci sia scappato l’aggancio, vista la rimonta sul campo dello Zwolle da 0-2 a 2-2. 
A questo punto, però, il margine di vantaggio sull’Ajax si è ridotto ad un solo punto, visto che il giorno prima i lancieri erano passati facilmente a Nijmegen. 
A quattro giornate dalla fine può pertanto accadere di tutto, e occhio, perché il Feyenoord se la dovrà vedere contro una rivale in gran forma come l’Utrecht già qualificata per il play-off per l’Europa, ma per fortuna in casa sua. L’Ajax, pare aver ipotecato il passaggio del turno in Europa League ma comunque la partita casalinga contro l’Heerenveen non pare un impegno gravoso. 
Drammatica la parta bassa della classifica, con ben quattro squadre in un solo punto, con il Den Haag che ha preso 3 punti vitali di margine centrando la quarta vittoria nelle ultime cinque. 





GERMANIA BUNDESLIGA


Bundesliga ormai quasi vinta dal Bayern Monaco che battuto 4-1 senz’appello il Borussia Dortmund nel turno precedente e che ora dovrà concentrare tutte le sue forze fisiche e mentali per cercare di ribaltare a Madrid il passivo di 1-2 subito in casa. 
Dortmund che tuttavia non ha perso terreno per il terzo posto, visto che l’Hoffenheim ha perso 2-1 ad Amburgo, forse distratto dal grande seguito che aveva avuto la vittoria contro il Bayern nel turno infrasettimanale. 
Entrambe, però, hanno dovuto concedere altri 3 punti ad uno splendido Lipsia, che ha pienamente superato la fase di appannamento che lo aveva visto protagonista con tre vittorie di fila, l’ultima delle quali contro un Leverkusen mai domo. 
Hertha, Friburgo e Monchengladbach hanno vinto legittimando le loro ambizioni europee, soprattutto l’ultima citata, che con il suo 3-2 a Colonia sta continuando nella sua rimonta. 
Lotta per salvezza caldissima, con l’Ingolstadt che ha vinto in rimonta la sua terza di fila e con l’Amburgo che ha preso qualche punto di margine. 
Il Darmstadt è spacciato, mentre Augusburg, Mainz e Wolsfburg continuano nella loro crisi nera. Wolsfburg che ospiterà l’Ingolstadt, in una partita dall’importanza capitale. 






INGHILTERRA PREMIER LEAGUE


Ormai in Inghilterra c’è solo Conte che dichiara che il campionato non è finito, e proprio questo turno ci dirà effettivamente se la Premier League è davvero chiusa o meno. 
La capolista Chelsea sarà, infatti, di scena a Manchester, all’Old Trafford, contro uno United che avrà in dente avvelenato dopo la batosta subita all’andata e che ha segnato il punto più basso della su stagione; United che potrebbe ancora centrare un posto utile per la prossima Champions. 
Il Tottenham sarà la prima squadra a scendere in campo nell’anticipo contro il Bournemouth in casa e può senza dubbio mettere pressione al Chelsea che, eventualmente, vedrebbe ridotto a 4 punti in sui margine di vantaggio. 
Manchester City e Liverpool avranno due trasferte affatto semplici rispettivamente contro Southampton e West Brom, mentre l’Arsenal impronosticabile di questi tempi andrà a Middlesbrough nel posticipo per un classico scontro testa-coda. 
Fondamentali i recuperi, perché l’Arsenal ha giocato trenta partite come il Manchester United, mentre il City trentuno e il Liverpool, che in questo momento è terzo, trentadue. 
In coda il già ricordato Middlesbrough è messo male ma ha una partita in meno rispetto a Swansea e Hull. 





SPAGNA LIGA

La Liga poteva riaprirsi, ma forse si è definitivamente chiusa. 
Il Real Madrid, vittorioso peraltro anche a Monaco di Baviera in Champions, è stato infatti costretto al pareggio nel derby contro l’Atletico, ma il Barcellona non solo non ha recuperato punti, ma addirittura ne ha preso uno in meno, visto che si è fatto battere 2-0 dal Malaga senza nessuna scusa. 
Il problema è che quello stesso Barcellona ne ha prese altre tre dalla Juventus in Champions e sembrano a questo punto complicatissime le due rimonte; tra due turni ci sarà il “clasico” e vedremo se almeno verrà fuori l’orgoglio. 
Si è un po’ ripreso il Siviglia, che ha riavvicinato l’Atletico Madrid per il terzo posto e che però dovrà andare a Valencia contro una squadra finalmente competitiva. 
Per le posizioni di Europa League è stata fondamentale la vittoria del Villarreal contro il Bilbao, con l’Eibar che non molla e con la Real Sociedad che è ritornata al successo; ci sono quattro squadre in lotta per due posti raccolte in 4 punti. 
In coda si segnala un Osasuna che ne vinte due di fila ma che deve fare un miracolo per salvarsi, a cominciare dalla proibitiva trasferta di Madrid contro l’Atletico. 
Anche il Granada non è messo per niente bene, mentre le sconfitte di Leganes e La Coruna tengono ancora accese le speranze del Gijon.


Pubblicato da Il Budino il 13/04/2017

Tags:  liga  bundesliga  premierleague  ligue1  eredivisie 










Contatti
Contatti