Feed RSS

Eliteserien 2017: il riassunto della dodicesima giornata.


Goleade negli anticipi del Sabato. Il Rosenborg rivede i tre punti. Equilibrio tra Odd e Brann. Sognal e Viking all'ultimo respiro.


Stabaek v Lillestrom 2-4


Come anticipammo, quote bugiarde per una gara da “tripla”. Il Lillestrom, infatti, dato come sfavorito dai bookies, dopo la quaterna rifilata al Tromso, si ripete a domicilio contro lo Stabaek. Passano subito gli ospiti ma lo Stabaek si presenta nell’area avversaria a ripetizione ed è miracoloso il portiere in più di un’occasione fino al pareggio siglato da Skogseid, arrivato in chiusura di tempo. Ad inizio ripresa lo Stabaek si porta addirittura in vantaggio, legittimando quanto di buono fino a lì fatto. Quasi all’improvviso arriva però il pareggio ospite e subito dopo il vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione. I padroni di casa appaiono sulle gambe e subiscono anche il quarto gol in modo rocambolesco.

Stabaek ingenuo e durato solo un tempo, Lillestrom che si dimostra squadra capace di aspettare il momento giusto della partita per tirar fuori il meglio e che con due vittorie consecutive si porta momentaneamente fuori dalla zona rossa sebbene la classifica sia cortissima.

Tromso v Valerenga 2-4


Anche per questa partita mostrammo dei dubbi legati alle quote, influenzate dai rispettivi rendimenti casa/trasferta delle squadre. Dicemmo anche che il Valerenga finora era sempre stata ospitata da squadre di alta classifica ed ecco che arriva la prima vittoria a domicilio proprio con una squadra più abbordabile come il Tromso. Il vantaggio è proprio degli ospiti che sfruttano gli sviluppo di una punizione e la conseguente dormita della difesa di casa. Il raddoppio arriva con una bella azione in velocità sviluppatasi sulla sinistra mentre il terzo gol è opera di un’azione personale di . Prima del duplice fischio, gli ospiti si portano addirittura a quattro marcature, chiudendo, di fatto, la gara. Nella ripresa, un po’ per orgoglio, un po’ per gli ospiti ormai rilassati, arrivano i due gol – il primo bellissimo – dei padroni di casa.

Tromso che nuovamente si presenta con una difesa inguardabile e resta in cattive acque, Valerenga che conferma il suo buon periodo di forma fatto di 3 vittorie nelle ultime 5 gare.

Rosenborg v Stromsgodset 3-1


I campioni in carica di Trondheim non hanno perso la ghiotta occasione per tornare al successo dopo quattro turni senza vittorie. La partenza dei padroni di casa è schiacciante tant’è vero che dopo un quarto di gioco il risultato è già di 2-0. Il dominio prosegue anche nella ripresa quando Vilhjamsson sigla la terza rete. Viene però fuori l’orgoglio degli ospiti che riescono a segnare il gol della bandiera oltre che a colpire un palo ed a creare diverse azioni pericolose.

Il Rosenborg, grazie a questa vittoria, mantiene la testa della classifica pur rimanendo tallonato dal Sarpsborg, vincente in casa contro il Molde. Lo Stromsgodset rimane nei bassifondi della classifica con 13 punti in 12 gare.

Sarpsborg v Molde 1-0


Parte bene il Sarpsborg che si fa subito pericoloso con un paio di azioni dalla corsia di destra. Il predominio è costante ed il vantaggio arriva solo nel secondo tempo col gol di Mortensen che, di fatto, regalerà i tre punti ai padroni di casa.

Molde praticamente quasi mai in partita e mai pericoloso, a dispetto delle ultime due buone prove. Sarpsborg che si conferma squadra cinica e concreta nonché prima inseguitrice del Rosenborg.

Aalesund v Haugesund 0-1


La vittoria in trasferta dell’Haugesund è il risultato a sorpresa di questo turno di Eliteserien, non fosse neanche per i valori in campo quanto per i rispettivi stati di forma e posizioni in classifica che facevano pensare ad un impegno più agevole per i padroni di casa. Invece, pronti-via è l’Haugesund a portarsi in vantaggio con la difesa di casa che si lascia sorprendere colpevolmente da un lancio lungo. Tanto Aalesund da lì in poi ma la scarsa precisione degli attaccanti nonché l’attenzione sempre alta della retroguardia ospite, negano il pareggio agli uomini in maglietta arancione.

Uno stop inaspettato per l’Aalesund che comunque se avesse pareggiato non avrebbe di certo rubato. Un plauso all’Haugesund che ha saputo sfruttare al meglio l’unica occasione capitatagli per poi difendere ad oltranza il risultato.

Sogndal v Sandefjord 3-2


Il risultato finale di 3-2 conferma quanto avevamo detto ossia che sarebbe stata una gara equilibrata e per la quale ci saremmo aspettati quote più allineate da parte dei bookies. Gli ospiti passano addirittura in vantaggio con “autogollonzo” del difensore del Sogndal con decisiva collaborazione del portiere. Anche il pareggio immediato è un regalo della difesa ospite stavolta ma il Sandefjord si riporta nuovamente in vantaggio con una bella azione solitaria di Sodlund. Proprio in chiusura di tempo avviene l’episodio che cambierà l’esito della gara: rigore a favore del Sogndal ed espulsione per il centrale difensivo Hansen del Sandefjord. Gol e 2-2 al termine dei primi 45’ di gioco. Nella ripresa l’ovvio forcing dei padroni di casa, avvantaggiati dalla superiorità numerica, si concretizza solo all’ultimo secondo di gioco nel 3-2 finale.

Sicuramente la gara più bella di questo turno di Eliteserien.

Viking v Kristiansund 2-1


Quella del Viking sembrava dovesse essere una delle vittorie più ovvie leggendo le quote. Spiegammo i possibili motivi ed in effetti i tre punti sono arrivati sono in pieno recupero al termine di un match molto combattuto. Il vantaggio dei padroni di casa arriva grazie ad un rigore trasformato da Appiah dopo l’atterramento in area del sempre veloce e pericoloso Adegbenro, numero 7 ed ala sinistra del Viking. Quasi immediato il pareggio di Mendy in una delle poche occasioni degli ospiti nella ripresa ma anche qui, come in Sogndal v Sandefjord, la vittoria dei locali arriva all’ultimo respiro con Pedersen al minuto 95’.

Tre punti pesanti per il Viking che rimane comunque il fanalino di coda della Eliteserien preceduto proprio dal Kristiansund di 4 punti.

Odd v Brann 0-0


Vi avevamo presentato il posticipo come il match più interessante ed equilibrato per questo dodicesimo turno ed infatti così è stato. Gioca senza paura il Brann che si rende pericoloso con tiri dalla distanza che però imprecisi. Il secondo tempo è un’altra partita con i padroni di casa decisi a conquistare i tre punti ma il portiere ospite è decisivo in più di un’occasione.

Termina così, giustamente, in parità ed a reti bianche la sfida ad alta quota tra le due compagini apparse entrambe vogliose di vincere.


Pubblicato da Angelo D'Arrigo il 05/06/2017

Tags:  eliteserien  rosenborg  molde  aalesund  viking 










Contatti
Contatti