Feed RSS

Eliteserien 2017: il riassunto della tredicesima giornata.


Giornata insolita di Under e “No Gol”. Il Rosenborg inciampa di nuovo ed il Brann ne approfitta. Viking sempre ultimo, ma quanta sfortuna!


Kristiansund – Aalesund 1-1


Nella preview v’avevamo parlato di un match sulla carta equilibrato ed, infatti, è terminato in risultato di parità l’anticipo del Sabato di Eliteserien. Non si sarebbe detto vedendo l’avvio degli ospiti, migliore rispetto a quello dei padroni di casa, con la difesa del Kristiansund parecchio impacciata e che capitola al minuto 22' con Weldwjik su azione da calcio piazzato. Anche il secondo tempo è di marca “arancione” ma come spesso capita nel calcio, chi non sa chiudere le partite, viene raggiunto. In questo caso, nell’unico errore della difesa ospite, solitamente sempre attenta e punto di forza della squadra, il Kristiansund riesce ad approfittare dell’occasione e pareggia. Da lì in poi ancora tanto Aalesund ma finirà 1-1.

Aalesund che, domenica dopo domenica, si conferma squadra tosta ed una delle più difficili da affrontare. Avrebbe meritato la vittoria ma un banale errore difensivo l’ha punita oltremodo. Pareggio che non cambia di molto le situazioni di classifica, soprattutto del Kristiansund che ha necessità di punti.

Sandefjord – Sarpsborg 1-0


Primo tempo letteralmente dominato dal Sandefjord: subito padroni di casa pericolosi ed è miracoloso l’intervento del portiere ospite; ancora occasioni per il Sandefjord che, infatti, riesce a passare meritatamente in vantaggio con Seck sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il secondo tempo vede invece il risveglio degli ospiti che creano sì qualche grattacapo alla difesa di casa ma non riescono a trovare il gol del pareggio.

Sarpsborg che non approfitta della contemporanea sconfitta del Rosenborg e rimane, quindi, al secondo posto proprio ad una lunghezza dalla capolista. Punti d’oro per il Sandefjord che si issa così all’undicesimo posto visto che nessuna delle sue inseguitrici ha vinto in questo turno.

Lillestrom – Viking 1-0


Vi avevamo accennato sul fatto che il Lillestrom è la squadra del momento in Eliteserien ed, infatti, va a centrare la terza vittoria consecutiva contro un Viking sempre più relegato in ultima posizione. Il predominio dei padroni di casa è netto sin dalle prime battute di gara ma è il palo a fermare i giallo neri nel primo tempo e la traversa ad inizio ripresa. Solo un paio di contropiedi per il Viking nella ripresa prima dell’eurogol di Melgavis all’ultimo secondo: davvero un’esecuzione perfetta dal limite destro dell’area che va ad insaccarsi sul palo opposto. Da vedere e rivedere.

Lillestrom che continua il suo periodo di forma ed ora è decimo in classifica. Viking, come detto, sempre ultimo che torna alla sconfitta dopo la vittoria all’ultimo respiro del turno scorso contro il Kristiansund.

Valerenga – Stromsgodset 1-1


Nemmeno 120” dal calcio d’inizio che gli ospiti si portano inaspettatamente in vantaggio con un’ottima triangolazione in area di rigore conclusa perfettamente da Parr. Il Valerenga ha il merito di non farsi stordire ed, anzi, di rimettere subito la gara in parità grazie al colpo di testa di Jaager, al minuto 18’. Il match è divertente ed entrambe le squadre creano occasioni pericolose; tuttavia, il risultato rimarrà fermo sull’1-1.

Ha sorpreso lo Stromsgodset, finora apparso sempre in difficoltà in trasferta mentre ci si aspettava qualcosa di più dal Valerenga. Pareggio giusto per quanto s’è visto in campo.

Molde – Tromso 3-0


La quota offerta per la vittoria del Molde ben indicava quale potesse essere l’esito finale della gara. Nonostante ciò le prime occasioni del match sono per gli ospiti: Ingebrigtsen a porta vuota non riesce a segnare e poi gli viene respinta una buona occasione ed anche nel secondo tempo è sempre l’attaccante norvegese ad avere sul sinistro la palla del vantaggio che manda fuori di un soffio. Il Molde quasi dal nulla centra un uno-due micidiale che in un minuto e mezzo mette al tappeto i biancorossi che fino ad allora non avevano sfigurato e che, anzi, colgono anche un palo. Ma non è proprio giornata in quanto i padroni di casa riescono addirittura a trovare il terzo gol con un rapido contropiede in chiusura di tempo. Il risultato finale rispecchia le previsioni della vigilia ma non quanto visto in campo: il 3-0 (unico OVER di giornata assieme a quello del Brann) penalizza oltremodo i ragazzi di Flovik che se avessero strappato non dico la vittoria, che pure poteva scapparci, ma almeno un punto, non avrebbero di certo rubato. Al di là del risultato, quindi, il Molde si conferma squadra ancora poco affidabile mentre la difesa del Tromso resta sempre la più battuta della Eliteserien.

Molde che approfitta del pareggio dell’Aalesund nell’anticipo di Sabato e sale, quindi, in quinta posizione. Tromso alla terza sconfitta consecutiva ed in pienissima lotta per non retrocedere.

Sogndal – Odd 0-0


Ci si aspettavano più emozioni nella gara tra il Sogndal, autore sempre di partite spettacolari e ricche di gol, e l’Odd, ora al terzo 0-0 consecutivo, davvero una rarità in Norvegia. Il primo tempo è davvero noioso mentre nel secondo tempo un’occasione per parte risveglia i tifosi senza però farli gioire con dei gol.

Un punto che, viste le sconfitte di Rosenborg e Sarpsborg fa comunque comodo all’Odd, il quale rimane quarto ma deve assolutamente risolvere il problema dell’attacco che è il peggiore del campionato (appena 11 reti in 13 gare, come il Viking, ultimo in classifica). Sogndal che pure strappa un punto contro una delle prime in classifica e si mantiene appena sopra la zona rossa del tabellone.

Haugesund – Rosenborg 1-0


Avevamo espresso dubbi sulla vittoria del Rosenborg pagata dai bookmakers ad 1,85; la squadra di Trondheim, infatti, era sì tornata alla vittoria nel turno precedente contro lo Stromsgodset ma non aveva del tutto convinto. Non è un caso che l’Haugesund si porti in vantaggio proprio sfruttando uno sbaglio della difesa ospite la quale non riesce a far scattare il fuorigioco sull’imbucata di Kiss che, al quarto di gioco, manda spedito verso la porta Hajradinovich che batte il portiere in uscita. Diversi attacchi ancora dell’Haugesund – alla fine della gara saranno 10 i tiri in porta - che colpirà anche un palo nella ripresa.

Rosenborg volenteroso ma poco concreto, rimasto anche il 10 all’80’ per l’espulsione del terzino sinistro Meling. Haugesund sorprendente, alla sua seconda vittoria consecutiva ed alla terza senza subire reti. Rosenborg che, evidentemente, non si è ancora lasciato alle spalle il suo periodo di crisi a dispetto della vittoria nello scorso turno.

Brann – Stabaek 5-0


L’interessante sfida tra Brann e Stabaek ha chiuso, Lunedì sera, il tredicesimo turno. Non sorprende la vittoria dei padroni di casa per i quali solo belle parole abbiamo speso finora, ma sorprende la capacità di vincere con un risultato così rotondo, 5-0, contro una squadra, lo Stabaek, che, dopo un ottimo inizio di campionato, ora non vince da 4 turni e non fa punti da 3 gare in cui ha incassato la bellezza di 12 gol! Il Brann ha praticamente già chiuso la pratica nel primo tempo andando a riposo sul risultato di 3-0. Qualche spunto anche da parte degli ospiti che pure si sono affacciati dalle parti del portiere polacco del Brann. Nella ripresa, gara equilibrata ma con il Brann che capitalizza al meglio le occasioni create e trova prima il quarto gol con un’autorete di Ba per poi siglare il definitivo 5-0 negli ultimi minuti con il costaricano Vega, subentrato al posto dell’attaccante Sorensen venti minuti prima.

Con questi tre punti, il Brann non si lascia sfuggire l’occasione di agguantare il Rosenborg al primo posto e, per di più, vincendo e convincendo alla grande. Inizia a preoccupare lo Stabaek che, come detto, è alla terza sconfitta consecutiva ed è sceso ormai al nono posto in classifica.


Pubblicato da Angelo D'Arrigo il 20/06/2017

Tags:  eliteserien  rosenborg  molde  aalesund  viking 










Contatti
Contatti