Feed RSS

Betting ed eSports: i bookmakers, i tipi di scommesse, i tornei e le squadre più forti.


Nei precedenti articoli ti abbiamo introdotto al mondo degli eSports.


Ti abbiamo dato la definizione generale del termine, abbiamo argomentato sulla loro storia, sono stati elencati i maggiori titoli e ci siamo soffermati, poi, in particolare su League of Legends e sulla LoL World Championship.

Nel presente articolo, invece, vogliamo capire che relazione c'è attualmente tra gli eSports e le scommesse. Partiamo col dire che, sebbene gli eSports siano ancora rivolti ad un pubblico di "nicchia", il mercato globale delle scommesse che li riguarda, entro il 2020 varrà quasi 30 miliardi di dollari.

A livello internazionale, il primo sito ad occuparsi di mercati relativi agli eSports fu Pinnacle nel 2010 a cui ne seguirono altri negli anni a venire, alcuni focalizzatisi esclusivamente sugli eSports. Relativamente all'Italia, SNAI nel Giugno del 2016 fu il primo bookmaker a proporre quote relative ad eventi di eSports nel mercato italiano. Ad oggi, oltre a SNAI, anche William Hill, 888 Sport, Unibet e Bet365 offrono la possibilità di scommettere sugli eSports.

Le scommesse tramite bookmakers funzionano come le scommesse sul calcio o altri sport, ossia si scommettono soldi veri alle quote proposte e si vince se la scelta effettuata è corretta. Vedremo nel prosieguo dell'articolo più nel dettaglio i tipi di scommessa che è possibile giocare.

Non sono però le uniche scommesse che riguardano il mondo degli eSports: molto popolare tra gli appassionati è infatti la "Skin Betting", nota anche come scommessa sugli oggetti. Molti videogiochi, infatti, mettono a disposizione una sorta di valuta virtuale o altri oggetti che possono essere utilizzati su alcuni siti web di scommesse per puntare sia sugli eSports ma anche per giocare ad altri giochi.
Nelle comunità di eSports sono presenti anche le "Social Betting" vale a dire scommesse informali tra contatti online dove solitamente si scommette per oggetti utilizzabili poi nei giochi. Ovviamente non si tratta di scommesse ufficiali e che, quindi, consigliamo di non praticare al fine di correre inutili rischi, tranne nel caso in cui si è sicuri di ricevere eventualmente le proprie vincite.
Infine, nel panorama degli eSports esiste anche il "Challenge Betting", una sorta di scommessa "head to head" dove i giocatori competono l'uno contro l'altro per soldi veri, oggetti o skin. E' possibile farlo online privatamente ma anche tramite alcuni siti in modo più formale attraverso il pagamento di una quota di partecipazione ad un evento, quota che andrà a far parte del montepremi della competizione. 
Va da sé che è inutile e deleterio per il proprio portafogli andare ad esplorare tale tipo di scommessa competitiva se non si è un buon giocatore di videogiochi.

Detto come scommettere, bisogna anche sapere come trarre eventualmente profitto da tali scommesse. Dovrai armarti di tempo e pazienza per vedere i risultati, esattamente come le scommesse calcistiche. E come per esse dovrai:

- capire le quote e calcolare i pagamenti;
- saper gestire il bankroll;
- trovare il "valore" nelle quote, ossia individuare quelle per cui l'eventuale guadagno supera il rischio connesso alla giocata (visita questo articolo di "Scuola di Betting" per saperne di più);
- saper gestire le informazioni e fare analisi efficaci;
- tenere un proprio registro delle giocate per valutare le performance;
- confrontare le quote offerte dai bookmakers per trarre il maggiore profitto possibile (e ti veniamo incontro anche su questo grazie al nostro servizio di Confronto Quote).

Cerchiamo di capire anche su quali segni è possibili scommettere tra le manifestazioni di eSports. Servirebbe un trattato a parte per elencare tutte le competizioni e soprattutto i segni su cui è possibile scommettere; per il momento, ci limitiamo ad elencare le principali.

Il torneo di eSports più grande è "The International" che riguarda Dota 2.


Si tiene annualmente dal 2011 ed è organizzato dal Valve Corporation, società sviluppatrice del gioco. 16 squadre si contendono il primo posto, rappresentato da un premio che dal 2011 al 2016 è passato da 1 milione di dollari ad oltre 9 milioni di dollari, per un montepremi complessivo partito da 1,600,000 $ fino ai quasi 21 milioni della scorsa edizione.
Non ha mai visto vincere lo stesso team per due volte di fila: infatti, dal 2011 al 2016, la vittoria è stata conquistata da:

- Natus Vincere 2011
- Invictus Gaming 2012
- Alliance 2013
- Newbee 2014
- Evil Geniuses 2015
- Wings Gaming 2016

Altra grande competizione organizzata nello scenario degli eSports è la ESL (Electronic Sports League). Utilizza la piattaforma ESL Play che gestisce le classifiche ed i livelli di abilità dei partecipanti e ci sono diverse ESL Pro Leagues per numerosi eSports tra cui Overwatch, Counter Strike, Rocket League, Halo 5, Mortal Kombat X ed altri.

Sempre la ESL organizza anche le ESL National Championships, una sorta di competizioni regionali minori che si tengono in numerosi Paesi. Altro torneo che ha preso piede un po' in tutto il pianeta è "The Intel Extreme Masters", anch'esso organizzato da ESL.
Inaugurato nel 2007 per aiutare la diffusione degli eSports, ha successivamente trovato un format fisso fatto di un certo numero di qualifiche che ogni anno culminano nel gran finale. Come per l'Electronic Sports League, anche per questo ci sono tornei che interessano più videogiochi come Counter Strike, Warcraft, Quake Live, Starcraft II e League of Legends.

A proposito di League of Legends, abbiamo già parlato nello scorso articolo della maggiore competizione legata a tale eSport, vale a dire la LoL World Championship che, tra l'altro, sta vivendo in questi giorni in Cina le sue battute conclusive.
Sono approdate in semifinale le squadre di SK Telecom T1, campioni in carica, vincitori di tre edizioni ed attuali favoriti pagati a 2,10 da Bet365, di Samsung Galaxy, quotati a 4,00, di Royal Never Give Up, 4,33, e di World Elite la cui vittoria finale è pagata 8 volte la posta.
La "Vincente Manifestazione" non è l'unica scommessa che si può effettuare su tale torneo. Come vediamo dall'immagine qui in basso, sono ben 10 i mercati su cui poter scommettere.


A fianco della "Vincente Manifestazione", già esposta, troviamo la "Regione del vincitore" vale a dire: da quale Paese uscirà la vincente della manifestazione?
Ricordiamo, infatti, che alcuni Paesi hanno anche più di un partecipante ed al momento le opzioni disponibili sono sono Cina e Corea del Sud, Paesi appunto da cui provengono le quattro semifinaliste. Fino a pochi giorni fa era presente anche l'Europa nella griglia delle scelte ma il sogno europeo dei Fnatic s'è infranto contro il muro cinese dei Royal Never Give Up che hanno vinto per 3-1.

Segue la scommessa "Girone del vincitore". Come dicemmo, la LoL World Championship prevede 4 gironi da 4 e qui si scommette da quale girone proverrà il team vincitore del torneo. Al momento sono disponibili tre opzioni poiché due semifinaliste provengono evidentemente dallo stesso gruppo.

Il "Vincente incontro" è la classica giocata "head to head" presente anche nel tennis: si scommette su chi vincerà la partita senza possibilità di pareggio in quanto ricordiamo che le partite terminano al meglio delle tre "mappe" (round).

Il "Vincente con Handicap" altro non è che un derivato della scommessa suddetta. Si applica uno svantaggio od un vantaggio ad una delle due squadre al fine di maggiorare la quota o ridurne il rischio. Vediamo l'immagine:


- se penso che SK Telecom T1 vinca per 3-0, potrò applicargli un handicap di -2,5. Infatti, se la gara terminerà 3-0, sottraendo l'handicap avremo un risultato di 0,5-0 e quindi vincente;
- ammettiamo invece di pensare che la favorita, SK Telecom T1, vinca con almeno due round di scarto: giocherò l'handicap -1.5;
- non mi fido troppo e penso possa anche perdere per 2-3? Applico in questo caso un handicap aggiuntivo di 1,5 per avere un risultato finale di 3,5-3 e vincere la scommessa, ovviamente con quota molto minore rispetto agli esempi precedenti.

Altra scommessa è il "Risultato esatto della mappa" che è l'equivalente del segno "Risultato esatto" delle partite di calcio. A differenza di quest'ultimo che, potenzialmente, prevede risultati infiniti, il risultato esatto della mappa è circoscritto a sei possibili esiti finali: 3-0, 3-1, 3-2, 2-3, 1-3, 0-3.

Come nel calcio, anche in LoL è presente il mercato Under/Over. Anche tale segno è limitato a pochi segni: Under/Over 3,5 mappe e Under/Over 4,5 mappe. Infatti, una gara non può terminare con meno di 3 mappe giocate e non può finire con oltre 5 mappe giocate in virtù di quanto detto al precedente punto.

Infine è presente la scommessa "Vincente prima mappa" (così come anche "Vincente seconda mappa" e "Vincente terza mappa"): tale segno può essere paragonato al "Segna primo gol" nel calcio oppure al "Vince il primo set" del tennis.


Pubblicato da Angelo D'Arrigo il 24/10/2017

Tags:  esports  league of legends  betting  bookmakers 










Contatti
Contatti