Feed RSS

Francia e Germania ai quarti....ma che fatica!


Francia e Germania ottengono la qualificazione e si preparano allo scontro diretto nel quarto di finale più interessante.

La Francia riesce a sboccare la partita solo a 10' minuti dalla fine grazie ad un colpo di testa della juventino Pogba (aiutato da un'uscita a vuoto di Enyeama). 
Ma che fatica trovare spazi contro una Nigeria che per tutta la partita corre, si difende bene, tiene la palla (52% di possesso) e non disdegna incursioni nell'area avversaria. 
La squadra africana manca un pò di precisione nell'ultimo passaggio, se no avrebbe potuto far male ai francesi, che hanno avuto la forza di aspettare, non esporsi troppo e colpire al momento giusto. 

La squadra di Deschamps prende il sopravvento solo nell'ultima mezz'ora, quando i nigeriani iniziano a calare fisicamente, Deschamps rimette Benzema al suo posto in mezzo all'attacco (nel primo tempo aveva giocato largo con al centro Giroud) ed emerge il maggior tasso tecnico con diverse occasioni per i transalpini. 


I tedeschi fanno ancora più fatica a dominare gli infaticabili algerini e solo nei tempi supplementari riescono a imporre la legge del più forte. 
La squadra africana sembrava giocasse con un 5­-5-­5, si vedevano maglie verdi in tutte le parti del campo ed erano sempre in 2 su ogni giocatore tedesco. 
Nel primo tempo la Germania prova ad attaccare, ma ogni tentativo si infrange sul muro avversario ed è più pericolosa l'Algeria che sfutta la velocità dei suoi giocatori contro la difesa molto alta e lenta dei tedeschi, costringento Neuer a pericolosissime uscite. 

Ma la Germania non molla mai e nonostante le difficoltà nel secondo tempo prende le misure, cerca di far girar palla, e aspetta l'errore avversario. 
Nel finale iniziano a vedersi qualche bella occasione, ma solo al primo minuto del tempo supplementare si sblocca la situazione con un bel gol (anche un pò fortunato) di Schuerrle su cross di Muller che mette fine alle speranze dell'ultima africana rimasta in corsa.



Pubblicato il 01/07/2014

Tags:  brasile2014 francia germania 










Contatti
Contatti