Feed RSS

Mondiali Russia 2018: le squadre, il calendario, la copertura TV, le quote e le favorite del Girone H


Russia 2018, la presentazione del Girone H: le squadre, i convocati, il calendario, le quote e le favorite.


E siamo alla fine! Presentiamo il Girone H, l'ultimo dei prossimi Mondiali di Russia 2018.


Un gruppo davvero interessante per la presenza di Polonia, Colombia, Senegal e Giappone e, probabilmente, uno dei più equilibrati. Al solito, vediamo assieme tutto ciò che c'è da sapere.


POLONIA


La Polonia sta vivendo un florido periodo della sua storia, non solo dal punto di vista della crescita economica, ma anche dei risultati calcistici.
La squadra polacca, infatti, sebbene non abbia partecipato alle ultime tre edizioni dei mondiali, ha comunque conquistato un quarto di finale due anni fa negli europei in Francia ed ha brillantemente vinto il proprio raggruppamento europeo di qualificazione, totalizzando 25 punti - 5 in più della Danimarca - frutto di 8 vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

Tali risultati hanno portato la squadra polacca al sesto posto del Ranking FIFA e, quindi, tra le squadra inserite in prima fascia per il sorteggio. L'obiettivo di Lewandowski e compagni sarà evidentemente quello di migliorare quanto fatto dalle nazionali polacche che hanno partecipato ai mondiali nel 2002 e nel 2006, ossia quanto meno accedere agli ottavi.
Il sogno è eguagliare il migliore piazzamento della storia della Polonia, ossia il terzo posto conquistato nel 1974 e nel 1982 (e quest'ultimo noi italiani lo ricordiamo con piacere!).

Passare il turno, sulla carta, sembra un obiettivo realizzabile per i polacchi, sebbene i bookmakers non diano la squadra allenata dal ct Nawalka come la favorita assoluta del girone: 2,80 è la quota per il primo posto dei polacchi, davvero interessante, mentre nelle tre partite del raggruppamento, la Polonia parte come favorita contro Giappone e Senegal ma contro quest'ultima con una quota ben oltre la pari.
Interessanti anche le accoppiate primo e secondo posto Polonia/Colombia e Colombia/Polonia pagate rispettivamente a 5 e 4,50.

Non ci resta che vedere la lista dei convocati per la Polonia:
Portieri: Bialkowski (Ipswich Town), Fabianski (Swansea City), Skorupski (Roma), Szczesny (Juventus)
Difensori: Bednarek (Southampton), Bereszynski (Sampdoria), Thiago Cionek (SPAL), Glik (Monaco), Jedrzejczyk (Legia Varsavia), Kaminski (Stoccarda), Kedziora (Dynamo Kiev), Pazdan (Legia Varsavia), Piszczek (Borussia Dortmund)
Centrocampisti: Blaszczykowski (Wolfsburg), Dawidowicz (Palermo), Frankowski (Jagiellonia), Goralski (Ludogorets), Grosicki (Hull City), Kadzior (Gornik), Krychowiak (Wba), R.Kurzawa (Gornik), Linetty (Sampdoria), Makuszewski (Lech Poznan), Maczynski (Legia Varsavia), Peszko (Lechia Gdansk), Rybus (Lokomotiv Mosca), Szymanski (Legia Varsavia), Zielinski (Napoli), Zurkowski (Gornik)
Attaccanti: Kownacki (Sampdoria), Lewandowski (Bayern Monaco), Milik (Napoli), Piatek (Cracovia), Teodorczyk (Anderlecht), Wilczek (Brondby)


COLOMBIA


I "cafeteros" hanno strappato il pass per Russia 2018 solo negli ultimi novanta minuti del proprio girone di qualificazione: grazie al pareggio col Perù e la contemporanea sconfitta del Cile per 3-0 contro il Brasile, Falcao e compagni hanno chiuso al quarto posto con 27 punti, appena uno in più proprio di Perù e Cile.

La Colombia è stata una delle rivelazioni dello scorso Mondiale in Brasile quando, approdata ai quarti, fu fatta fuori proprio dalla nazionale verdeoro. Dovesse superare il girone di qualificazione, obiettivo più che realistico, potrebbe, con un po' di fortuna agli ottavi, quanto meno eguagliare tale record. Pur essendo stata pescata dalla seconda fascia, infatti, la nazionale allenata da Pekermann è favorita dai bookmakers riguardo la vittoria del girone.
E' una delle poche quote, se non l'unica, di una squadra favorita per il primo posto del girone ad essere quotata sopra la pari: 2,28 è un moltiplicatore degno di nota.
La Colombia parte favorita anche in tutte e tre le partite del girone ma non con quote che possono lasciar credere a vittorie scontate, anzi! Ad ogni modo, sarà interessante seguire questa nazionale dal punto di vista bettistico.

Questa la lista dei convocati, in cui figura anche qualche conoscenza del calcio italiano:
Portieri: Ospina (Arsenal), C. Vargas (Deportivo Cali), Arboleda (Banfield), JF. Cuadrado (Once Caldas)
Difensori: C .Zapata (Milan), D. Sanchez (Tottenham), Santiago Arias (PSV), O. Murillo (Pachuca), Fabra (Boca Juniors), Mojica (Girona), Yerry Mina (Barcellona), Tesillo (Club León), Espinosa (Girona), Medina (Monterrey), F. Diaz (Olimpia)
Centrocampisti: W. Barrios (Boca Juniors), C. Sanchez (Espanyol), Lerma (Levante), Izquierdo (Brighton), James Rodríguez (Bayern Monaco), G. Moreno (Shanghai Shenhua), Aguilar (Deportivo Cali), Uribe (América), Chara (Junior), J. Quintero (River Plate), Cardona (Boca Juniors), J. Cuadrado (Juventus), G. Cuellar (Flamengo), Perez Cardona (Boca Juniors)
Attaccanti: Falcao (Monaco), D. Zapata (Sampdoria), Miguel Borja (Palmeiras), Bacca (Villarreal), Muriel (Siviglia), T. Gutierrez (Junior)


SENEGAL


Ultima, ma solo in ordine di gironi, delle cinque rappresentanti africane è il Senegal, approdato in Russia dopo la vittoria del girone di qualificazione ai danni di Burkina Faso, Cape Verde e Sud Africa.

La nazionale de "I Leoni della Teranga" sono alla loro seconda partecipazione ad un Mondiale. Ottimo l'esito dell'esordio, nel 2002, quando arrivarono addirittura ai quarti, eguagliando così il miglior piazzamento della storia ad un mondiale per un'africana, precedentemente stabilito dal Camerun nel 1990 e poi raggiunto anche dal Ghana nel 2010.
Non sappiamo se l'attuale nazionale riuscirà a bissare quel traguardo, tuttavia possiamo affermare che se la giocherà almeno per passare il turno. Guardando la lista dei convocati, notiamo che tutti giocano nei maggiori campionati europei, soprattutto Premier League, Ligue 1 e Bundesliga, senza dimenticare la Serie A, rappresentata da Niang e Koulibaly.

Vale il discorso che interessa anche il Giappone: i bookmakers non hanno troppa fiducia nel passaggio del turno degli africani ma molto dipenderà dall'esito della seconda gara, proprio quella tra senegalesi e nipponici. Chi la vincerà, poi si giocherà tutte le chance di qualificazione nell'ultima partita, fermo restando che delle sorprese potrebbero pure accadere già nelle gare d'esordio. Pagata a 6,00 la vittoria del girone, decisamente più interessante il secondo posto in accoppiata con Colombia o Polonia con quote comprese tra 8,10 ed 11,00.

Questa la lista dei convocati del Senegal:
Portieri: Diallo (Rennes); Ndiaye (Horoya); Gomis (Spal)
Difensori: Koulibaly (Napoli); Gassama (Alanyaspor); Wague (Kas Eupen); Sabaly (Bordeaux); Mbodji (Anderlecht); Ciss (Valenciennes); Sane (Hannover)
Centrocampisti: Kouyate (West Ham); Ndiaye (Wolverhampton); Gana Gueye (Everton); Ndoye (Birmingham); Pape Ndiaye (Stoke)
Attaccanti: Mane (Liverpool); Sakho (Rennes); Sow (Bursaspor), Konate (Amiens); Sarr (Rennes); Keita Balde (Monaco); Mame Biram Diouf (Stoke); Niang (Torino)


GIAPPONE


E' al quinto mondiale consecutivo la nazionale nipponica, nell'immaginario collettivo associata al mondo del calcio più per il cartone animato di Holly & Benji che per meriti sportivi.

Honda - ex Milan che la Russia la conosce bene - e compagni approdano alla fase finale dopo aver vinto il proprio raggruppamento precedendo di un punto Arabia Saudita ed Australia.
Il miglior piazzamento il Giappone l'ha ottenuto nei mondiali del 2002, quelli giocati in casa assieme alla Corea del Sud, raggiungendo gli ottavi di finale, risultato poi bissato sei anni dopo in Sudafrica.
Con la presenza di Polonia e Colombia, sarà obiettivamente difficile per i giocatori del Sol Levante riuscire a passare il primo turno, tuttavia se dovesse prendere i tre punti contro il Senegal - unica partita abbordabile a giudicare dalle quote dei bookmakers - potrebbe giocarsi il tutto per tutto nell'ultima gara contro la Polonia. Tuttavia, questa è un'ipotesi remota per i bookies i quali vedono il Giappone proprio come la squadra materasso del girone. E, del resto, è la squadra che proviene dalla quarta fascia, essendo quarantaquattresima nel Ranking FIFA.

Servirà il cuore e l'esperienza di qualche giocatore che s'è fatto strada in Europa, come Nagatomo (ex Inter, ora al Galatasaray), Kagawa (Borussia Dortmund), Okazaki (Leicester) e Muto (Mainz), per riuscire nell'impresa di approdare agli ottavi.
Ma intanto ecco la lista completa dei convocati dal ct Akira Nishino:
Portieri: Kawashima (Metz), Higashiguchi (Gamba Osaka), Nakamura (Kashiwa Reysol)
Difensori: Nagatomo (Galatasaray), Makino (Urawa Red Diamonds), Yoshida (Southampton), H.Sakai (Olympique Marsiglia), G.Sakai (Amburgo), Shoji (Kashima Antlers), Endo (Urawa Red Diamonds), Ueda (Kashima Antlers)
Centrocampisti: Hasebe (Eintracht Francoforte), Aoyama (Sanfrecce Hiroshima), Honda (Pachuca), Inui (Eibar), Kagawa (Borussia Dortmund), Yamaguchi (Cerezo Osaka), Haraguchi (Fortuna Düsseldorf), Usami (Fortuna Düsseldorf), Shibasaki (Getafe), Oshima (Kawasaki Frontale), Misao (Kashima Antlers), Ideguchi (Cultural Leonesa)
Attaccanti: Okazaki (Leicester City), Osako (Colonia), Muto (Mainz), Asano (Stoccarda)

IL CALENDARIO DEL GIRONE H: PARTITE, DATE, ORARI E COPERTURA TV.


19 giugno, 14,00: Colombia-Giappone, Italia 1
19 giugno, 17,00: Polonia-Senegal, Italia 1
24 giugno, 17,00: Giappone-Senegal, Italia 1
24 giugno, 20,00: Polonia-Colombia, Italia 1
28 giugno, 16,00: Senegal-Colombia, Italia 1
28 giugno, 16,00: Giappone-Polonia, Canale 20


Pubblicato da Angelo D'Arrigo il 28/05/2018

Tags:  polonia  giappone  mondiale  colombia  russia 2018  calendario  senegal 










Contatti
Contatti