Feed RSS

Basket Serie A: si parte


Per tutti gli appassionati di basket questo week end è da cerchiare con la penna rossa, perché segna l’inizio della serie A 2014-15, per la 93° edizione del massimo torneo di questo sport.

Lo start, come si conviene in queste occasioni, è in grande stile, infatti sabato sera scenderanno in campo i campioni d’Italia in carica dell’Emporio Armani Milano opposti ad un buon team come la Vanoli Cremona. 

Tutti gli altri incontri avranno luogo domenica pomeriggio, con il posticipo che rappresenta il big match a chiusura della prima giornata, alle 20:30, fra Openjob Metis Varese e Vitasnella Cantù.

La stagione si preannuncia emozionante e ricca di protagonisti vecchi e nuovi, uno di questi è proprio l’eccentrico nuovo coach di Varese, ossia Giammarco Pozzecco che fa il suo esordio da allenatore nel nostro massimo torneo e sicuramente porterà molto humor all’ambiente



Per quanto concerne la corsa al titolo, i logici favoriti restano i campioni in carica dell’Emporio Armani Milano, dotati di una rosa altamente competitiva, già in grado di trionfare lo scorso anno e ora rimasta solidissima dopo il mercato. 
Le ambizioni di questa società sono chiare: si punta al 27° scudetto, come ammesso dallo stesso coach dei milanesi Luca Banchi, il quale ha puntualizzato come la rosa sia attrezzata per riuscirci. 



La concorrenza, tuttavia, si preannuncia agguerrita, infatti, molti addetti ai lavori indicano come possibili outsider Sassari e Cantù, senza dimenticare Pistoia. 
La formazione sarda può dire la sua in virtù del successo nella Supercoppa italiana e contando su una rosa di tutto rispetto con il giovane talento Amedeo Della Valle (miglior giocatore del torneo agli europei Under 20) e altri due nazionali italiani, il playmaker Andrea Cinciarini e l’ala Achille Polonara. 

Per quanto riguarda Cantù, la rivalità con Milano è forte, tira aria di Derby, e ciò rappresenta uno stimolo in più per cercare di arrivare ai playoff e competere per il tricolore; inoltre questa compagine possiede giocatori di spessore come ad esempio Stefano Gentile e Darius Johnson-Oldom ed è forte di un ottimo pre-campionato. 

Le antagoniste di Milano, cercheranno di approfittare di alcune assenze illustri nei lombardi, su tutte quella di Hackett che durerà per quasi tutta la stagione, dopo che il playmaker azzurro è stato squalificato per 6 mesi in seguito all’abbandono del ritiro della nazionale senza motivo. 

In questo contesto stona sicuramente l’assenza di Siena dalla Serie A, club autore di innumerevoli successi negli ultimi anni, dove ha monopolizzato il campionato nazionale (vincendone 7 consecutivi) ed è riuscito a togliersi diverse soddisfazioni in campo europeo, a causa del fallimento societario proclamato dal tribunale. 



Per quanto riguarda le novità più significative di quest’anno, va sicuramente rilevata l’introduzione del cosiddetto instant replay su tutti i campi di gioco, si tratta di una moviola immediata che l’arbitro può consultare sulle decisioni più controverse. L’uso di tale strumento, durante tutta la gara, sarà consentito solo per verificare se un tiro è da due o da tre punti, per un errore nel cronometraggio o per identificare chi deve tirare i liberi o i giocatori coinvolti in una rissa. Infine, ogni team avrà la possibilità di richiederla per un massimo di 3 episodi a partita. 

Un’altra novità, annunciata dal presidente del CONI Petrucci, durante la presentazione del torneo, è che da quest’anno prima di ogni partita sarà suonato l’inno nazionale, come già negli anni scorsi nelle serie inferiori, e come da sempre succede in NBA. 

Dunque, gli spunti di spettacolo e di discussione non mancheranno in questo anno di pallacanestro, non ci resta che aspettare l’inizio delle danze e goderci lo spettacolo.


Pubblicato il 11/10/2014

Tags:  basket seriea1 










Contatti
Contatti