Feed RSS

BIG JUVE, LITTLE DERBY


Sugli spalti derby spettacolare: grande attesa, stadio gremito, spettacolari coreografie, come al solito vince la curva sud (Milan) e grande tifo con applausi per tutti dopo il fischio finale.

Ma poi c’è il campo e lì è stato un little Derby!
Probabilmente non potevano fare di più due squadre mediocri, che insieme hanno totalizzato pochi punti in più della Juve.
Il Milan è più rodato, più organizzato, trova il vantaggio meritato con Menez. Ma poi invece di cercare il secondo gol, si chiude, aspetta troppo l’avversario e così nel secondo tempo l’Inter prende coraggio e trova il pareggio con Obi.

Mancini non poteva cambiare la squadra e la testa dei giocatori in una settimana, ma almeno i ragazzi lo seguono e qualche piccolo segno di miglioramento c’è stato.

Chi l’ha visto: Torres.
Il ‘nino’ da quando è diventato grande è l’ombra del ragazzo prodigio che conoscevamo. Da milanello continuano a dire che il allenamento faccia vedere cose egregie, ma in campo cosa gli succede?

La Juve vince a Roma con il piglio della più forte, anzi da ‘categoria a parte’.
La Lazio ci prova, parte bene, aggressiva, gioca alto, ma al primo errore Tevez-Pogba-gol e partita è già finita. Finita perchè i bianconeri non fanno sconti e ne segnano altri due (Tevez e Pogba) con irrisoria semplicità.
Difficile condannare la Lazio, quando giochi contro una squadra fuori portata. Quello che si può forse rimproverare ai ragazzi di Pioli è di avere poco carattere, fanno fatica a reagire quando la partita si mette male.

Man of the match: ovviamente Pogba, fantastico in ogni fase di gioco, giocatore quasi perfetto (e il quasi è solo per la pettinatura inguardabile).

La Roma invece soffre a Bergamo, forse più del previsto, ma porta a casa i 3 punti su un campo storicamente difficile.
Le assenze di Totti e Gervinho (risparmiati in vista Champions) si fanno sentire.

Al Napoli le pause fanno male!
Benitez giustamente infuriato per i 2 punti persi, in una partita già chiusa dopo mezz’ora grazie all’uno-due di Higuain-Inler. E l’errore è stato proprio quello, pensare fosse già finita.
Invece il Cagliari si è dimostrato mai domo e alla fine il pareggio è il risultato più giusto in una partita spettatore, ricca di gol e, a dir la verità, anche di errori.

Clima teso a Torino, con i granata anche se hanno qualche punto in più dell’anno scorso, sono contestati dalla tifoseria, che probabilmente non ha digerito le cessioni estive.
Quello di cui avrebbe bisogno il Toro è un buon psicologo che lo curi dalla ‘Fobia dei rigori’. E’ il terzo sbagliato dall’inizio della stagione, ma probabilmente la malattia ha radici lontane se pensiamo a quello sbagliato da Cerci al 90’ dell’ultima giornata della scorsa stagione che costò l’Europa (poi ritrovata per le vicende extracalcistiche del Parma).
Poteva andare diversamente se Mino non avesse malamente (molle e troppo centrale l’esecuzione) sbagliato dagli 11 metri.
E’ subentrato un po’ di scoraggiamento che ha dato coraggio agli avversari e così un buon Sassuolo torna a casa con 3 punti meritati e allunga la sua striscia di risultati utili.

Grande festa ad Udine per 400 presenze in A di Toto Di Natale. Grandissimo talento del nostro calcio, forse rimane il rammarico di non averlo visto giocare in una ‘grande’. Lui per ringraziare mette a segno il gol numero 200 (a soli 5 gol da Roby Baggio).
Festa rovinata dal gran gol di Radovanovic che fissa il risultato sul 1-1.

Torna alla vittoria la Fiorentina, che ritrova Rossi (in tribuna) e il sorriso. Siamo ancora lontani dalla squadra della scorsa stagione, ma gli accorgimenti di Montella ( tra cui Cuadrado più avanzato) sembrano aver dato i frutti sperati.
Nota negativa un Gomez impalpabile, ancora lontano dalla miglior forma.
Il Verona fa fatica ad ingranare, alterna buone cose con gravi errori e i risultati fanno fatica ad arrivare.

Altra sconfitta per il Parma, questa volta ne approfitta l’Empoli che grazie ad una buona organizzazione di gioco risolve la pratica.
La squadra di Donadoni qualcosa prova a fare, ma troppo poco, c’è anche un pizzico di sfortunata, ma la vera ragione è la scarsa qualità del gruppo.

La Sampdoria dopo un primo tempo da sbadigli, pigia sull’acceleratore nel secondo e ci prova in tutte le maniere, ma è solo pari. Rimane il rammarico di aver giocato solo per 45’.
Ossigeno per il Cesena che lotta e lo dovrà fare a lungo per rimanere in A.

Chiusura con il Genoa che soffre per strappare un pareggio contro il Palermo. La squadra di Gasperini fa tanto possesso palla, ma incide poco, anzi quelli che vanno più vicino alla vittoria sono i rosanero

I risultati

XII GIORNATA

poss.palla

tiri porta

tiri fuori

Atalanta

Roma

1-2

45

55

2

2

6

3

Lazio

Juventus

0-3

44

56

4

5

5

2

Torino

Sassuolo

0-1

54

46

6

6

2

7

Cesena

Sampdoria

1-1

48

52

2

5

4

9

Verona

Fiorentina

1-2

36

64

3

6

8

6

Parma

Empoli

0-2

51

49

4

6

7

1

Napoli

Cagliari

3-3

59

41

6

8

8

1

Udinese

Chievo

1-1

53

47

3

5

4

7

Milan

Inter

1-1

44

56

2

3

7

4

Genoa

Palermo

1-1 

58

42

4

5

3

5


La classifica

Squadra

Pt

G

V

N

P

M.I.

GR

GS

Juventus

31

12

10

1

1

+9

28

4

Roma

28

12

9

1

2

+4

21

7

Napoli

22

12

6

4

2

-2

23

15

Sampdoria

21

12

5

6

1

-3

15

9

Genoa

20

12

5

5

2

-4

16

12

Lazio

19

12

6

1

5

-5

21

16

Milan

18

12

4

6

2

-6

21

17

Udinese

18

12

5

3

4

-8

15

15

Inter

17

12

4

5

3

-7

18

15

Fiorentina

16

12

4

4

4

-8

12

11

Sassuolo

15

12

3

6

3

-9

11

15

Verona

14

12

3

5

4

-10

14

20

Palermo

14

12

3

5

4

-10

13

19

Empoli

13

12

3

4

5

-11

14

19

Torino

12

12

3

3

6

-14

7

13

Cagliari

11

12

2

5

5

-11

20

20

Atalanta

10

12

2

4

6

-14

5

13

Chievo

9

12

2

3

7

-15

9

17

Cesena

8

12

1

5

6

-16

9

19

Parma

6

12

2

0

10

-18

14

30


Statistiche della XII giornata:

1X2
1: 0, X: 5, 2: 5

UNDER-OVER

UNDER 1.5: 1, OVER 1.5: 9
UNDER 2.5: 6, OVER 2.5: 4
UNDER 3.5: 9, OVER 3.5: 1

Nessuna vittoria casalinga, fatto rarissimo, e cinque pareggi per la seconda giornata consecutiva. Settimana di coppa con Juve e Roma impegnate in Champions; Inter, Napoli, Fiorentina e Torino in Europa League.

Pubblicato il 25/11/2014

Tags:  seriea derby 










Contatti
Contatti