Feed RSS

GIRONI DI CHAMPIONS: ULTIMO ATTO


Oggi e domani si giocheranno le ultime partite della fase a gironi di Champions League. Per molte squadre si tratta di una sfida da dentro o fuori, altre, giá qualificate, possono affrontarla con piú tranquillitá.

Qualificate agli ottavi di finale: Real Madrid (B), Bayern Monaco (E), Chelsea (G) e Porto (H) come prime in classifica dei rispettivi gironi, Shakhtar Donetsk (H) come seconda più Atletico Madrid (A), Bayer Leverkusen (C), Borussia Dortmund e Arsenal (D) con la propria posizione ancora da stabilire.
In tutto sono 11 le squadre già qualificate, all'appello mancano 5 squadre e a sperare sono ancora in 11.

Qualificata ai sedicesimi di Europa League: Anderlecht (D).

Eliminate: Benfica (C) e Galatasaray (D).

GIRONE A

Classifica: Atletico Madrid 12, Juventus 9, Olympiacos 6, Malmo 3.

L'ultima giornata del Gruppo A riserva la sfida tra i campioni della Serie A e i campioni della Liga.
La Juventus dovrà battere l'Atletico Madrid con più di un gol di scarto per conquistare il 1º posto che consentirebbe di affrontare agli ottavi avversari alla portata e soprattutto di evitare le 3 squadre attualmente più forti d'Europa: Bayern Monaco, Real Madrid e Chelsea.
Non sarà semplice peró e non solo per le ovvie qualità degli avversari: il passaggio del turno è ancora a rischio e, in caso di sconfitta e di contemporanea vittoria dell'Olympiacos (che gioca in casa vs il Malmö), la Juventus non si qualificherebbe agli ottavi per gli scontri sfavorevoli con i greci; insomma il 1º obbiettivo sarà quello centrare la qualificazione (e quindi di non perdere questa gara) e il 2º quello di farlo nel migliore dei modi conquistando la 1ª posizione ma, con il pareggio che assicurerebbe il passaggio del turno a entrambe le squadre (con gli spagnoli primi) e con l'Atletico di Simeone, solido difensivamente, che non ha alcun motivo di scoprirsi viene difficile pensare che la gara possa regalare emozioni (all'andata finì 1-0) e che le attuali posizioni possano cambiare, soprattutto in favore dei bianconeri.

La Juventus nelle ultime uscite (Torino e Fiorentina) non è apparsa brillante fisicamente e Allegri deve fare i conti con le solite assenze,in particolare in difesa (Barzagli, Caceres, Asamoah e Romulo) ma ritrova dal 1º minuto il terzino destro Lichtsteiner (oltre a Tevez e Marchisio tenuti a riposo nel match di Firenze); si torna alla difesa a 4 con Padoin, anche lui a riposo nell'ultima gara, probabilmente preferito ad Evra sulla corsia di sinistra, Ogbonna si accomoda in panchina con i soliti Bonucci e Chiellini al centro, centrocampo a rombo formato dai big Pirlo, Marchisio, Pogba e Vidal dietro a Tevez e 1 tra Llorente e Morata.

I numeri dei colchonores sono straordinari: nelle partite di questo girone non subisce gol da 377 minuti (Mitroglu al 73' nella 1ª giornata) e hanno vinto 10 delle ultime 11 partite.
Simeone non ha a disposizione il difensore centrale Miranda (infortunato) sostituito, al momento egregiamente, da Josè Gimenez, 19 anni già visto ai mondiali con l'Uruguay, che ha segnato il gol del vantaggio nell'ultimo turno di Liga contro l'Elche dove il Cholo ha schierato la miglior formazione possibile che, a conti fatti, dovrebbe essere quella che scenderà in campo contro la Juventus (al massimo ci sarà il cambio Raul Garcia per Griezmann) ovvero: (4-4-1-1) Moya; Juanfran, Gimenez, Godin, Siqueira; Arda Turan, Gabi, Thiago, Koke; Griezmann; Mandzukic.

Se il Malmö dovesse vincere in Grecia conquisterebbe il 3º posto (valevole l'accesso ai sedicesimi di Europa League).

GIRONE B

Real Madrid 15, Basilea 6, Liverpool e Ludogorets 4.


Il Liverpool affronta, ad Anfield, il Basilea e deve vincere per ottenere la qualificazione agli ottavi.
Il Liverpool sta deludendo e nell'ultima giornata ha pareggiato per 0-0 contro il Sunderland; Brendan Rogers non sta riuscendo a ripetere gli straordinari risultati della passata stagione, anche causa l'assenza dell'attaccante Sturridge (oltre alla cessione del campione uruguagio Suarez sostuito dal, deludente fino a qui, Mario Balotelli).
Il Basilea è al comando della classifica nel campionato svizzero e nell'ultimo turno si è imposta per 3-0 sul campo del Lucerna.

Il Ludogorets tenterà l'impresa quasi impossibile di conquistare punti al Bernabeu contro il Real, a punteggio pieno e già agli ottavi, per poter sperare nel 3º posto: se dovesse incredibilmente vincere sarebbe certo dell'accesso in Europa League mentre se dovesse conquistare 1 punto dovrebbe sperare nella vittoria degli svizzeri in Inghilterra.

GIRONE C

Classifica: Bayer Leverkusen 9, Monaco 8, Zenit 7, Benfica 4.

Il Bayer Leverkusen, già qualificato, affronta fuori casa il Benfica, già fuori dai giochi comunque vada.
I tedeschi sarebbero certi del 1º posto in caso di vittoria o di pareggio con contemporanea non vittoria del Monaco contro lo Zenit.
Il Monaco ospiterà lo Zenit che dovrà vincere in ogni caso per qualificarsi alla fase successiva e potrebbe farlo addirittura come 1ª classificata qualora perdesse il Bayer; il Monaco col pareggio sarebbe certo della qualificazione e, qualora arrivasse a pari punti dei tedeschi, passerebbe come 1ª (per il vantaggio negli scontri diretti).

GIRONE D

Classifica: Borussia Dortmund 12, Arsenal 10, Anderlecht 5, Galatasa
ray 1.

Galatasaray fuori dai giochi e Anderlecht 3º classificato, rimane in palio il 1º posto grazie alla vittoria nello scorso turno dell'Arsenal contro il Borussia Dortmund. L'Arsenal conquisterebbe il 1º posto solo se dovesse vincere in Turchia contro il Galatasaray con la contemporanea improbabile sconfitta dei tedeschi in casa contro l'Anderlecht oppure con una larghissima vittoria con 6 gol di scarto e il contemporaneo pareggio del Borussia Dortmund.

GIRONE E

Classifica: Bayern Monaco 15, Roma, Cska e Manchester City 5.


Il Bayern è già 1º mentre le altre 3, a pari punti, si contendono il 2º (e il 3º) posto.
Negli scontri diretti la Roma è in vantaggio sul Cska e il Cska è in vantaggio sul Manchester City quindi, dovessero terminare in 2 a pari punti, passerebbe chi ha avuto la meglio negli scontri diretti; qualora dovessero terminare tutte e 3 a pari punti, ipotesi realizzabile con 2 pareggi, la Roma conquisterebbe il 2º posto (grazie alla migliore differenza reti negli scontri rispetto al Cska nella classifica avulsa).

La Roma affronta il Manchester City all'Olimpico; in caso di vittoria la qualificazione sarebbe certa e andrebbe bene anche il pareggio per 0-0 se il Cska non dovesse clamorosamente vincere all'Allianz Arena (oppure un pareggio con gol a patto peró che pareggino anche i russi); il Manchester, costretto a vincere (o quantomeno a pareggiare con gol sperando nella sconfitta del Cska), dovrà fare una gara d'attacco e questo è l'ideale per la Roma che potrà sfruttare lo spazio concesso dagli avversari.

Il Manchester City viene da 4 vittorie e, con l'ultima di misura sull'Everton e la contemporanea sconfitta del Chelsea, è tornato a - 3 dalla vetta riaprendo la corsa per il titolo che, fino a qualche settimana fa, era molto più lontano; la nota negativa per i Citizens è l'infortunio del proprio miglior attaccante, Aguero, che sarà costretto a stare lontano dal campo per 30 giorni.
Oltre al Kun, Pellegrini dovrà fare a meno del leader del centrocampo Yaya Toure (squalificato) e, con ogni probabilità, del capitano (e miglior difensore centrale della squadra) Kompany (out da un pò di giornate) e di Silva che stanno tentando un difficile rientro; inoltre Dzeko, Jovetic e Fernandinho non sono al meglio ed è dunque difficile che partano tutti e 3 dall'inizio.

La Roma ha mancato l'occassione di guadagnare punti nei confronti della Juve con il rocambolesco 2-2 contro il Sassuolo: la reazione caratteriale, per rimontare 2 gol in inferiorità numerica, c'è stata ma nella fase iniziale, senza un' adeguata concentrazione, è stato sbagliato l'approccio e questo non si dovrà ripetere contro una squadra forte come il City.
Garcia, a parte i lungodegenti Castan e Torosidis, non ha problemi di formazione e schiererà i 4 giocatori tenuti inizialmente a riposo contro il Sassuolo: Maicon, Nainggolan, Gervinho e Totti.

Probabili formazioni:
Roma (4-3-3) De Sanctis; Maicon, Astori, Manolas, Holebas; Nainggolan, Keita, Pjanic; Florenzi, Totti, Gervinho.
Manchester City (4-4-1-1) Hart; Zabaleta, Demichelis, Mangala, Clichy; Navas, Fernando, Lampard, Milner; Nasri; Dzeko.

Il Cska tenterà nell'impresa di conquistare punti contro  un Bayern Monaco che, nonostante non abbia grandi motivazioni in questa partita, pare inarrestabile.

GIRONE F

Classifica: Psg 13, Barcellona 12, Ajax 2, Apoel 1.


Come facilmente prevedibile sono Psg e Barcellona, già qualificate, a contendersi il 1º posto in quest'ultimo turno che le vede sfidarsi al Camp Nou. L'andata, al Parco dei principi, la vinse per 3-2 il Psg che avrà 2 risultati su 3 per centrare l'obiettivo 1º posto.
Il Barcellona ha vinto, dopo essere passata in svantaggio e rischiando in più di un'occasione lo 0-2, il derby contro l'Espanyol per 5-1 grazie ad un'ottima prestazione di Messi autore di una tripletta allungando così a 4 la serie di vittorie consecutive; il Psg ha vinto 2-1 nell'ultimo turno di Ligue 1 contro il Nantes grazie ad una doppietta di Zlatan Ibrahimovic mantenendo così il 2º posto senza perdere punti nei confronti della capolista Marsiglia.

Luis Enrique dovrà fare a meno degli squalificati Dani Alves e Rafinha e dovrebbe optare per Adriano terzino destro; Blanc dovrà rinunciare a T. Motta infortunato, dovrebbero partire dall'inizio D.Luiz e Cavani a riposo nell'ultima giornata.

L'Ajax, in casa, affronta l'Apoel e gli basterà non perdere per andare in Europa League.

GIRONE G

Classifica: Chelsea 11, Sporting Lisbona 7, Schalke 5, Maribor 3.


Il Chelsea, già agli ottavi, ospita lo Sporting Lisbona che farà di tutto per non perdere conquistando così il 2º posto anche in caso di vittoria dello Schalke, che andrà in Slovenia per vincere sperando nella sconfitta dei portoghesi contro i blues.
Non sarà una passeggiata perchè il Maribor, ancora in corsa per il 3º posto, in caso di vittoria sui tedeschi andrebbe ai sedicesimi di Europa League.

GIRONE H

Classifica: Porto 13, Shakhtar Donetsk 8, Athletic Bilbao 4, Bate Borisov 3.


Le prime 2 posizioni non sono in discussione e la sfida Porto-Shakhtar risulta irrilevante ai fini della classifica; rimane da giocarsi l'accesso in Europa League che vede nettamente favorito l'Atletico Bilbao con 2 risultati su 3 a disposizione nella gara interna contro il Bate Borisov.


Pubblicato il 09/12/2014

Tags:  championsleague juventus roma 










Contatti
Contatti