Feed RSS

SERIE A: VENTINOVESIMA GIORNATA


Dopo la sosta per le nazionali il campionato riprende con Roma - Napoli, un match chiave per la qualificazione in Champions League.

ROMA-NAPOLI 4/4 ore 12.30 

Il Napoli viene da 4 prestazioni deludenti che hanno fatto perdere la terza posizione in classifica in favore della Lazio. 
La Roma ha conquistato 3 punti a Cesena dopo 5 turni senza vittorie ed è seconda a + 5 dalla Sampdoria e a + 1 dai biancocelesti. Garcia deve fare a meno dell'esperto centrocampista Keita e dell'esplosivo Gervinho (oltre ai lungodegenti Castan, Maicon e Strootman). Torna a disposizione l'ex Cagliari Ibarbo, in ballottaggio con Iturbe per una maglia da titolare. 
Nel Napoli è assente Inler causa squalifica; la coppia di centrocampo favorita è quella con più sostanza ovvero Gargano- Diego Lopez, con Jorginho in panchina. 

All'andata vinsero meritatamente i giocatori partenopei per 2-0. 
Nonostante la gara si disputi all'Olimpico un pareggio per la squadra di Benitez sarebbe negativo perchè rischierebbe di allungare il distacco nei confronti del terzo posto, obbiettivo minimo di entrambe le squadre. 

CAGLIARI-LAZIO 4/4 ore 15 

Con il ritorno in panchina di Zeman il Cagliari ha conquistato un solo punto nelle 2 gare ben disputate contro Empoli e Milan. Al Sant'Elia è stato raggiunto sullo scadere dalla squadra di Sarri dopo il primo tempo dominato chiuso con il minimo vantaggio; a San Siro la squadra sarda è stata penalizzata dalla concessione di un rigore inesistente che ha fatto svanire le speranze di rimonta sul risultato di 3-1. 
La salvezza è a 5 punti ed è sempre più difficile da raggiungere. 
La Lazio è la squadra più in forma della Serie A, ha vinto le ultime 5 gare e proverà ad agguantare i rivali giallorossi e a mantenere invariato il distacco nei confronti delle dirette concorrenti. 
Zeman non ha a disposizione il difensore Ceppitelli e le condizioni della mezzala Donsah sono da valutare, nella Lazio è assente il terzino sinistro Radu ma torna Braafheid. 
La partita promette spettacolo e per il Cagliari, peggior difesa della Serie A, non c'era avversario peggiore da sfidare in questo momento. 

INTER-PARMA 4/4 ore 15 

L'Inter viene dalla sconfitta, anche sfortunata, contro la Sampdoria ed ha il solo obbiettivo, non facile, di qualificarsi per la prossima edizione dell'Europa League. 
I giocatori del Parma stanno giocando con orgoglio nonostante non sia facile trovare le giuste motivazioni nell'attuale situazione societaria. 
Mancini non può contare su Vidic e il bomber Icardi, squalificati. Juan Jesus potrebbe venire confermato nel ruolo di terzino con il nuovo innesto Felipe a far coppia con Ranocchia. In attacco Palacio dovrebbe  fare coppia con il fin qui fin qui deludente Podolski. 
Nel Parma non c'è il capitano Lucarelli, squalificato per 3 turni. 
Il ritorno al successo dei nerazzurri è più che probabile ma con le quote proposte non è consigliabile. Si può prendere in considerazione la quota dell'under 3.5. 

SASSUOLO-CHIEVO 4/4 ore 15 

Entrambe le compagini sono a più 11 dal Cagliari e quindi si possono considerare salve. 
Il Sassuolo ha vinto solo una delle ultime 7 (anche se gli avversari non erano dei più semplici) e viene dalla sconfitta contro l'Empoli per 3-1. 
Il Chievo ha ottenuto 6 risultati utili nelle ultime 7 e viene dalle vittorie contro Genoa (in trasferta) e Palermo. Nelle ultime 4 sfide la squadra di Maran ha mantenuto la propria porta inviolata grazie ad un'organizzazione tattica e a un'intensità invidiabile. 
Di Francesco recupera Cannavaro dopo lo stop mentre le condizioni del regista Manganelli sono da valutare. 
Nel Chievo sono in dubbio Fetfazidis e Dainelli. 
La partita risulta equilibrata e difficilmente pronosticabile, il pareggio ci pare l'esito più probabile. 

GENOA-UDINESE 4/4 ore 15 

Entrambe le squadre devono recuperare la sfida rinviata contro il Parma. 
Il Genoa viene dalle sconfitte contro Chievo e Juventus ed è decima alla pari dell'Inter a - 9 dal sesto posto. L'Udinese ha 33 punti ed ha pareggiato nell'ultimo turno contro la Fiorentina per 2-2. 
I padroni di casa sono in cerca di punti per raggiungere il sesto posto, impresa improbabile nonostante le molteplici qualità della squadra di Gasperini. 
Gli ospiti hanno raggiunto il traguardo stagionale e l'unico obbiettivo rimasto è quello di dare il massimo. Nel Genoa è indisponibile il portiere Perin e il centrocampista Bertolacci, squalificato come il difensore centrale dell'Udinese Danilo (Stramaccioni potrebbe cambiare assetto tattico alla squadra disponendola con una difesa a 4). 
La vittoria interna è ben quotata e merita qualche attenzione. 

VERONA-CESENA 4/4 ore 15 

Il Verona è virtualmente salvo grazie a agli importanti risultati ottenuti nelle gare precedenti all'ultima sconfitta contro la Lazio. 
Il Cesena è terzultimo alla pari del Cagliari a - 5 dall'Atalanta e a - 11 dagli avversari odierni. 
Nei padroni di casa sono da valutare le condizioni degli interni di centrocampo Obbadi e Ionita. Il Verona ha più qualità ma la squadra di Di Carlo, affamata di punti, potrebbe ottenere un risultato utile. 
Un punto per la squadra di Mandorlini non sarebbe un successo ma sarebbe da considerarsi positivo ai fini della classifica. 

PALERMO-MILAN 4/4 ore 15 

Il Palermo sta attraversando un periodo di calo avendo conquistato appena 2 punti negli ultimi 5 turni, pareggi a reti inviolate contro Empoli e Cesena. Nell'ultima giornata ha perso al Bentegodi contro il Chievo per 1-0 e non segna da 4 partite. 
Il Milan, con le trattative in corso per la cessione della società, ha ritrovato la vittoria, in parte fortunosa, contro il Cagliari dopo la sconfitta subita a Firenze. 
Iachini deve fare a meno del difensore Andelkovic, squalificato. Inzaghi, oltre ai lungodegenti, non ha a disposizione Essien ed Honda. 
Probabilmente entrambe le squadre andranno a segno e in alternativa, nonostante il calo recente dei rosanero, optiamo per la doppia chance interna. 

ATALANTA-TORINO 4/4 ore 15

L'Atalanta con Reja in panchina ha ottenuto 3 pareggi consecutivi contro Parma - Udinese e l'ultimo positivo a Napoli, grazie a un gol causato da un fallo evidente di Pinilla non visto dall'arbitro che ha fatto infuriare la società partenopea. 
La squadra di Bergamo è a + 5 dalla retrocessione e con una media di un punto a partita sarebbe, salvo clamorosi imprevisti, salva. 
Il Torino è settimo a - 7 dal sesto posto e viene dalla vittoria al Tardini contro il Parma per 0-2. Nell'Atalanta torna il difensore Benalouane, non sono a disposizione A. Gomez e la prima punta Denis (al fianco di Pinilla dovrebbe giocare Rolando Bianchi). Reja potrebbe tornare alla difesa a 3 con Zappacosta e Del Grosso esterni. 
Nel Toro è assente lo squalificato Benassi. 
La partita non preannuncia spettacolo, gli ospiti hanno un gioco più collaudato e maggiore qualità complessiva; un'altra non sconfitta per la squadra di casa sarebbe un successo. 

FIORENTINA-SAMPDORIA 4/4 ore 18.30

Con il quarto trionfo consecutivo la Sampdoria è volata al 4° posto, a - 4 dalla Lazio e a + 2 dagli avversari odierni (con il Napoli di mezzo). 
La Fiorentina non è riuscita a mantenere il vantaggio conquistato in rimonta al Friuli e per poter competere per il terzo posto deve vincere questa partita, un punto sancirebbe quasi la fine del sogno viola (per quel che riguarda il campionato, tralasciando l'ipotetico trionfo in Europa League). 
Montella non ha a disposizione Savic e Pasqual; la squadra giocherà con ogni probabilità una linea a 4 di difesa con Richards terzino destro (dopo gli scarsi risultati nel ruolo di laterale a destra nella linea a 3) e Alonso a sinistra. 
Mihajlovic dovrebbe confermare la stessa formazione che ha battuto l'Inter, col tridente senza punti di riferimento Eder - Eto'o - Muriel. 
La Samp negli ultimi 2 turni vinti con Roma e Inter, senza demeritare per la determinazione e la capacità di soffrire non sfaldandosi, è stata comunque aiutata dalla buona sorte e una sconfitta a Firenze, dopo 12 punti in 4 giornate, non è improbabile. 
Gli ospiti hanno la migliore difesa del campionato, senza contare Juve e Roma, e il match non dovrebbe regalare tante reti. 

JUVENTUS-EMPOLI 4/4 ore 21

La Juventus è virtualmente campione d'Italia e l'Empoli virtualmente salva. 
La squadra di Sarri viene dalla vittoria contro il Sassuolo ottenuta grazie ad un eccellente, come spesso le capita, avvio di secondo tempo dove Michelidlidze e Saponara hanno firmato il 2-1 e 3-1. 
La Juventus, dopo la vittoria al Westfalenstadion, ha battuto il Genoa per 1-0 ed è a + 14 dalla Roma. Allegri potrebbe non convocare Pirlo e Marchisio, con l'assenza di Pogba gli uomini a centrocampo sono contati. La squadra si disporrà probabilmente col 3-5-2. 
Sarri può contare sull'intera rosa a parte il lungodegente Tiberio Guarente. 
I bianconeri hanno meno qualità del solito in campo e con le quote proposte l'1 non è da prendere in considerazione.


Pubblicato il 03/04/2015

Tags:  seriea 










Contatti
Contatti